Ci sono libri che, per il numero di pagine e la quantità di personaggi, possono risultare difficili da leggere. The Folio Society ha pubblicato una versione de "L'urlo e il furore" di Faulkner che aiuta il lettore a districarsi nella fittissima trama grazie a una vera e propria (discutibile) novità: il testo scritto in colori diversi...

Ci sono libri che, per il numero di pagine e la quantità di personaggi, sono difficili da leggere. Pensiamo all’Ulisse di Joyce o all’opera monumentale di Proust, La ricerca del tempo perduto. Ma anche a L’urlo e il furore di Faulkner.

Proprio di questo libro, scritto da uno dei padri della letteratura americana, è da poco stata pubblicata un’edizione speciale da The Folio Society. La nuova edizione riporta una lunga sezione di note critiche scritte da due studiosi delle opere dell’autore, ma soprattutto aiuta il lettore a districarsi nella fittissima trama grazie a una vera e propria novità. Il testo è scritto in colori diversi.

Proprio a causa della densità del testo, uno stream of consciousness che si muove tra il 1928, anno in cui è ambientata la vicenda, e il 1898, molti lettori abbandonano il romanzo dopo poche pagine. La nuova edizione, invece, vuole facilitarne la lettura partendo dalla visualizzazione del testo.

A spiegare i colori del testo ci pensa un segnalibro che funge da legenda. A ogni tinta corrisponde un periodo o un ricordo, così che il lettore riesca a seguire le narrazioni che si sovrappongono.

Per ora l’edizione con il testo colorato è disponibile solo per questo testo e a un prezzo non proprio economico, 87 dollari. Chissà se in futuro l’idea (discutibile) verrà applicata anche ad altri romanzi, così che anche orientarsi nella giornata del Leopold Bloom di Joyce diventi almeno un un po’ più facile.

Commenti