"Il mio libro preferito? La Repubblica di Platone", racconta a ilLibraio.it Tommaso Paradiso, frontman della band romana Thegiornalisti in occasione dell'uscita del album "Completamente sold out" e dell'inizio del nuovo tour

“Il mio libro preferito? La Repubblica di Platone… ma d’estate divoro ogni genere di libro. Basta che sia scritto bene. Negli altri mesi è più difficile. Ma d’estate leggo quanto legge un lettore normale durante l’anno“, racconta a ilLibraio.it Tommaso Paradiso, frontman della band romana Thegiornalisti (la foto grande del gruppo è di Marco Rapaccini per www.bellagentefest.it), sempre più apprezzata da pubblico e critica.

thegiornalisti

È appena uscito il nuovo disco, Completamente sold out, e dal 5 novembre la band inizia la tournée che porterà il trio in giro per l’Italia.

ilLibraio.it ha parlato con Tommaso Paradiso, che scrive tutti i testi delle canzoni del gruppo e che è anche co-autore, con Luca Carboni, di Luca lo stesso, dell’influenza che i libri e la letteratura hanno sulla band romana.

Paradiso, Marco Antonio Musella e Marco Primavera hanno autoprodotto i primi due dischi “nati e scritti nel salotto di casa”, ma il successo è arrivato con Fuoricampo. Lavori che Tommaso Paradiso afferma essere stati influenzati dalle letture, perché “in passato c’erano i grandi pensatori degli studi filosofici che ogni tanto entravano nelle canzoni”. Per quanto riguarda Completamente Sold Out, invece, “sono più i film, le serie tv” ad aver influenzato le ambientazioni e le atmosfere delle canzoni.

TOMMASO PARADISO_foto di Riccardo Ambrosio_b (1)

Il nuovo album, infatti, deve molto a grandi registi che, secondo il cantante, si potrebbero “definire anche letterati“.

Ma cosa ne pensa Paradiso dell’idea di dedicarsi alla letteratura e seguire l’esempio di altri colleghi musicisti che hanno scritto un libro? Il cantante non lo esclude, ma ci spiega che “il problema è che sono molte le idee e molte le cose da voler dire” e che è “difficile stabilire il punto di partenza della storia”. Staremo a vedere…

Zen Circus
LEGGI ANCHE – Celine, Melville e Sterne tra i grandi scrittori amati dagli Zen Circus


LEGGI ANCHE – Da Sartre a Oliver Sacks, le letture di Brunori Sas: “Tu cresci e i libri crescono con te” 


LEGGI ANCHE – Le letture di Massimo Zamboni, e il loro impatto sulle canzoni

 

Commenti