"La casa editrice Adelphi ha deciso di concedersi un anno sabbatico per quanto riguarda le manifestazioni di Torino e Milano"

“La casa editrice Adelphi ha deciso di concedersi un anno sabbatico per quanto riguarda le manifestazioni di Torino e Milano, entrambe interessanti e motivate, alle quali facciamo tutti gli auguri di successo”. Con una brevissima nota, la casa editrice guidata da Roberto Calasso, ora indipendente (in passato nell’ex gruppo Rcs Libri), annuncia la scelta di non prendere parte, nel 2017, né al Salone di Torino, né a Tempo di libri, la nuova fiera nata dopo le polemiche dei mesi scorsi.

Opposta la scelta della Laterza. A proposito delle due manifestazioni, nei giorni scorsi Giuseppe e Alessandro Laterza in una lettera aperta si sono infatti a Chiara Valerio, responsabile del programma generale di Tempo di libri e a Nicola Lagioia, neo direttore del Salone: “Speriamo nella collaborazione sempre più stretta di quella che vorremmo considerare un’unica manifestazione nazionale, plurale e ricca di provocazioni intellettuali, inclusiva di tutti i lettori e al tempo stesso selettiva nella qualità dei contenuti”.


LEGGI ANCHE – Come sarà “Tempo di libri”? Scopri le anticipazioni e l’alfabeto della Fiera 

Commenti