Roald Dahl - Longanesi - 828 pagine - ISBN:9788830426849

Chi conosce Roald Dahl soltanto come autore di libri per l’infanzia, rimarrà piacevolmente stupito dalle atmosfere noir dei suoi racconti, riuniti ora in una sontuosa raccolta. La penna di Dahl sa essere corrosiva, e lascia nel lettore una sensazione di grande inquietudine soprattutto quando scandaglia le zone più oscure dell’animo umano. Folli scommesse, omicidi a sangue freddo, truffe, ossessioni; una girandola di sorprese, fatti imprevisti e comportamenti bizzarri si susseguono senza sosta, originando situazioni drammatiche e spesso paradossali. Ben pochi personaggi riescono a trovare la salvezza, perché laddove non agiscono impulsi autodistruttivi, è la crudeltà o lo spirito vendicativo dei propri simili a condurre alla rovina. È spesso la donna a vestire i panni del carnefice: i racconti di Dahl sono popolati da figure femminili terrificanti – in particolare mogli – che commettono i reati più atroci con cinismo e diabolica freddezza. In “Cosciotto d’agnello” e in “Ascesa al cielo” i mariti pagano le loro colpe con la vita; in “L’affittacamere” un incauto diciassettenne si ferma in un bed & breakfast gestito da una donna misteriosa e letale; in “William e Mary”, classico racconto horror sul lato oscuro della scienza, la vendetta della protagonista femminile si spinge addirittura oltre la morte del coniuge. La maggior parte delle storie sono condite da un umorismo nero e surreale: “La scommessa” narra la vicenda di un uomo che arriva a mettere in gioco il mignolo della propria mano; “Palato” e “Il diletto del pastore” sono gustosissime storie imperniate sul meccanismo boccaccesco della beffa; “Piccolo tuffo”, una delle creazioni più felici della raccolta, si segnala per irresistibili spunti tragicomici e per soluzioni narrative che disorientano e sbalordiscono. Il volume Tutti i racconti rappresenta un’occasione unica per riscoprire le geniali creazioni del maestro dell’imprevedibile.

11 giugno 2009

Commenti