Un viaggio all'inseguimento di Helm, Bora, Föhn e Maestrale: in libreria "Dove soffiano i venti selvaggi" di Nick Hunt

Il viaggio sulle tracce del vento di Nick Hunt, viaggiatore appassionato che ha attraversato e scritto di molti paesi europei, parte dai Pennines, la colonna vertebrale dell’Inghilterra, mentre insegue l’Helm, un vento negativo che geme e ulula e che nasce in Cumbria dal Cross Fell, il monte più alto della catena. Nell’Europa meridionale segue la Bora, un amaro vento del nord che soffia da Trieste attraverso la Slovenia e lungo la costa croata.

vento venti

La sua caccia al Föhn che “mangia la neve” diventa un viaggio serpeggiante di euforia e disperazione attraverso le valli alpine della Svizzera, mentre il suo ultimo itinerario traccia un antico cammino di pellegrini nel sud della Francia sulle tracce del Mistral – il vento di follia che ha animato e tormentato Vincent Van Gogh.

Questi sono viaggi nel vento selvaggio, ma anche nei paesaggi selvaggi e tra le persone che li abitano – un vasto gruppo di meteorologi, cacciatori di tempeste, uomini di montagna, eccentrici appassionati di vento, marinai e pastori.

Che tipo di
avventura fa per te?

Scoprilo con il nostro test

Presto, come racconta nel libro pubblicato da Neri Pozza, Nick (co-editor del Dark Mountain Project e collaboratore di Guardian ed Economist)  si ritrova portato avanti dalle stesse forze che sta inseguendo, attraverso la pioggia, le bufere di neve e le tempeste ululanti. Perché, dove sono i venti selvaggi, ci sono anche miti e leggende, storia e folklore, scienza e superstizione – e occasionalmente cabine di montagna remote piene di sottaceti, salumi e alcolici fatti in casa.

Commenti