Addormentarsi dopo aver letto un libro fino a notte fonda

di Redazione Il Libraio | 08.01.2017

Come è possibile addormentarsi dopo aver letto fino a notte fonda? Un'ironica cronaca delle ore che precedono l'addormentamento con un libro in grembo...


A chi non è mai successo di addormentarsi dopo aver letto un libro fino a notte fonda? Una storia così avvincente da non riuscire a smettere, una giornata impegnativa alle spalle e la voglia di perdersi tra le pagine del romanzo. Questi sono gli ingredienti alla base di una notte di lettura, alla fine della quale spesso ci si addormenta con il volume in grembo.

Ecco una ironica descrizione delle fasi che spingono i lettori ad addormentarsi dopo aver letto un libro fino a notte fonda.

Si inizia a leggere

Dopo cena, magari anche in seguito a un bel bagno caldo e rilassante, ci si mette sul divano o sulla propria poltrona preferita, con una coperta sulle gambe e una tazza di tisana fumante in mano. Si sceglie un libro tra i tanti acquistati durante l’ultima sessione di shopping in libreria e si inizia a leggere.

leggere a letto lettore lettrice libri lettura

Un’ora dopo

Le braccia intorpidite per aver retto il libro, la tisana ormai è finita o si è raffreddata. Se avete un cane o un gatto di sicuro si sarà addormentato ai vostri piedi. Forse è ora di abbassare le tapparelle e mettersi il pigiama. Una controllatina ai messaggi e alle email prima di andare a letto e poi subito si torna tra le pagine del libro.

LEGGI ANCHE – Un plaid, un infuso e un buon libro

E un’altra ora passa veloce…

Ormai è ora di andare a dormire, il giorno dopo la sveglia suona presto, ma la storia è così avvincente che non si può proprio smettere di leggere. Bisognerebbe anche lavare i denti, ma prima è il caso di mangiare un cioccolatino per riprendersi da quella scena strappalacrime che si è appena letto nel romanzo.

leggere a letto lettore lettrice libri lettura

Bisogna proprio andare a letto

Controvoglia si lascia il giaciglio caldo e morbido del divano, dopo una breve tappa nel bagno gelido per lavare finalmente i denti, si sprofonda nel letto. Morbido molto più del divano, ma ancora freddo. Mentre si attende che si riscaldi, cosa si fa? Si legge, ovviamente.

E così passa un’altra ora

Ormai si potrebbe proprio dormire o meglio si dovrebbe, visto che la sveglia suonerà tra poche ore, ma la storia è così avvincente che proprio non si riesce a smettere di leggere. Nonostante gli sbadigli e gli occhi arrossati si continua imperterriti nella lettura, finché…

leggere a letto lettore lettrice libri lettura

La stanchezza prede il sopravvento e capita di addormentarsi dopo aver letto fino a notte fonda

Il mattino dopo, nonostante la nottata trascorsa a leggere, la soddisfazione è tanta.


LEGGI ANCHE – Le “strane” abitudini dei lettori, incomprensibili agli altri