Il ritorno in libreria della casa editrice La Tartaruga, che guarda al passato

di Redazione Il Libraio | 11.01.2017

Dopo qualche anno di silenzio, la casa editrice La Tartaruga torna in libreria, "con l'intento di presentare opere inedite o introvabili di grandi scrittori del passato". Non solo...


Dopo qualche anno di silenzio, la casa editrice La Tartaruga torna in libreria, “rivolgendosi a un pubblico universale di lettori e lettrici, giovani e non”. In passato il marchio ha pubblicato autrici come Alice Munro, Nadine Gordimer e Doris Lessing, per citarne solo alcune, e ora torna “con l’intento di presentare opere inedite o introvabili di grandi scrittori del passato, e non solo di lingua inglese”.
la tartaruga
Autori come Sof’ja Tolstaja, Jacob Wassermann, Elizabeth Harrower e altri. Torna, come sottolinea una nota, “anche per scoprire nuovi talenti dotati di una scrittura ‘antica’, che riporta ai classici della letteratura.
George Gissing
La prima uscita è Le donne di troppo di George Gissing, che ci porta nella Londra di fine Ottocento. Varie storie d’amore si intrecciano con problemi di soldi e aspirazioni sociali: il tutto raccontato “con la verve e il sarcasmo del romanzo di costume di Jane Austen”.



LEGGI ANCHE – Editoria, Alberto Rollo lascia la Feltrinelli