Stando a una ricerca dell’University College London (commissionata da Audible) "ascoltare gli audiolibri è più emozionante che guardare un film o la tv" - I risultati

Stando a una ricerca dell’University College London (UCL), la più antica università di Londra, “ascoltare gli audiolibri è più emozionante che guardare un film o la tv”. I ricercatori di UCL hanno collaborato con Audible – che ha commissionato la ricerca – e testato alcune scene di storie famose – dal crime alla fantascienza, fino ai generi d’azione e altri più classici – su 103 partecipanti di età compresa tra i 18 e 67 anni per valutare le differenze dell’impatto fisiologico tra il canale uditivo e quello visivo.

L’analisi dei dati fisiologici, così come la risposta biologica dei partecipanti, ha rivelato che l’ascolto di audiolibri ha suscitato una reazione fisiologica ed emotiva più intensa rispetto alla visione di un video. Lo studio non ha inoltre rivelato differenze evidenti nei risultati tra i generi e le caratteristiche demografiche.

Gli estratti utilizzati provengono da 8 film di successo e bestseller: Il Trono di Spade, La ragazza del treno, Orgoglio e Pregiudizio, Il silenzio degli innocenti, Grandi Speranze, Il codice Da Vinci, Il mastino dei Baskerville e Alien. Scene specifiche sono state testate in base all’intensità emotiva, alla lunghezza comparativa e alle similitudini di narrazione (per esempio, piccole differenze nella trama tra audio e adattamenti video). I ricercatori hanno monitorato le reazioni alle clip audio e video attraverso una varietà di sondaggi, mentre misuravano la frequenza cardiaca e l’attività elettrodermica con i sensori biometrici Empatica E4. Questi due segnali fisiologici possono rilevare l’elaborazione cognitiva e l’eccitazione emotiva subconscia nel cervello.

 

Commenti