Dalla biblioteca di Corte alla "Sala Magnifica", con tanti affreschi e quasi 8 milioni di libri (tra cui papiri, libri rari e manoscritti). Alla scoperta della Biblioteca Nazionale Austriaca - #luoghideilibrinelmondo

Nell’Hofburg, l’antico centro del potere austriaco (per 600 anni, a partire dal 1275), si trova la sede principale della Biblioteca Nazionale Austriaca, voluta fortemente, a metà del XV secolo, dalla dinastia degli Asburgo che l’aveva pensata come biblioteca di Corte (era nota, infatti, come “Biblioteca imperiale di Vienna”, ndr).

Vienna, Hofburg.
Vienna, Hofburg

L’attuale costruzione, realizzata tra il 1723 e il 1737, è opera di Joseph Emanuel Fischer von Erlach, su disegno del padre, Johann Bernhard Fischer von Erlach, famoso architetto austriaco e rappresentante significativo del barocco europeo.

biblio-austria

Oltrepassato il maestoso scalone d’onore barocco, si giunge al cuore della biblioteca: la Prunksaal (la “Sala Magnifica”), fatta erigere da Carlo VI d’Asburgo: è il centro nevralgico della struttura con i suoi 78 metri di lunghezza, i 20 metri di altezza, e la cupola interamente (tutt’ora) affrescata dal pittore di Corte Daniel Gran.

prunksaal

affresco

La Biblioteca Nazionale Austriaca possiede un patrimonio di 7,4 milioni di documenti, raccolte di papiri, lingue artificiali, spartiti musicali, manoscritti e libri rari, mappe e globi; e svolge, inoltre, attività di ricerca e controllo bibliografico.

LEGGI ANCHE:

Modernità e tanto verde: un’immensa area dedicata ai libri, scopri dove si trova

10 incredibili biblioteche da tutto il mondo

In provincia di Milano una delle biblioteche più belle (e moderne) d’Italia

Commenti