"Trainspotting", tratto dall'omonimo romanzo di Irvine Welsh, ha segnato gli anni '90 e un'intera generazione. Dopo l'annuncio del regista Danny Boyle, l'arrivo nelle sale del seguito è sempre più vicino...

Parliamo di un romanzo (firmato da Irvine Welsh) e poi di un film (diretto da Danny Boyle) di culto per più di una generazione. Parliamo di Trainspotting, e del sequel, che potrebbe presto arrivare nelle sale cinematografiche.

Danny Boyle, dopo aver convinto Ewan McGregor, ha infatti rivelato: “Tutti e quattro gli attori principali vogliono tornare sul set e fare il seguito. Ora bisogna solo incastrare le loro agende”. Il seguito potrebbe arrivare a fine 2016, a 20 anni, dunque, dal primo film, che ha segnato gli anni ’90 contribuendo all’immaginario del decennio. Il seguito sarà ispirato a Porno dello stesso Welsh

Trainspotting racconta le avventure, gli amori, il sesso, le sofferenze, la rabbia di un gruppo di ragazzi e ragazze nella Edimburgo degli anni ’90, ed è il ritratto di una generazione senza scampo che nella droga sembra trovare l’unica risposta al vuoto esistenziale in cui si dibatte. Una storia aggressiva, narrata senza falsi moralismi e pregiudizi, con feroce umorismo, e crudo realismo.

IL CELEBRE MONOLOGO FINALE:

 

Commenti