Dall'art director del New Yorker all'ideatrice del Fuorisalone di Milano, dal direttore del metaLAB di Harvard al creative director di Pentagram, il corso intensivo "Creative Publishing Direction", in programma a Milano, ospita diversi professionisti internazionali della direzione creativa - I dettagli

Dall’art director del New Yorker all’ideatrice del Fuorisalone di Milano, dal direttore del metaLAB di Harvard al creative director di Pentagram, il corso intensivo “Creative Publishing Direction” ospita diversi professionisti internazionali della direzione creativa. Il corso, nato dalla collaborazione tra Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e Mimaster Illustrazione, è dedicato alla direzione creativa per l’editoria tradizionale, per i new media e per attività culturali: festival, fiere del libro, strategie di promozione. Il progetto scaturisce dalla collaborazione tra Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e Mimaster Illustrazione nelle attività del Laboratorio Formentini per l’editoria.

“Creative Publishing Direction”, come sottolinea la presentazione, “affronta il tema della direzione creativa come luogo di intersezione e trasversalità di competenze affini che trovano una messa a sistema. Il corso nasce come unione e sintesi di competenze di ambito editoriale, illustrazione, progettazione culturale, art direction, grafica e design culturale. Presupposto concettuale a cui fa immediato riscontro il mercato editoriale e della fruizione culturale in generale, sempre più orientato sulla multimedialità e sulle
contaminazioni tra generi e modi”.

I docenti sono professionisti internazionali dell’ambito editoriale, art director, direttori creativi, editor, organizzatori di fiere e festival. Tra questi il direttore del metaLAB di Harvard e guru delle digital humanities Jeffrey Schnapp, il creative director del New Yorker Nicholas Blechman, l’associate director of publicity di Penguin Random House Jynne Dilling, l’art director dell’Obs Serge Ricco, l’ideatrice del Fuorisalone Gilda Bojardi, il direttore di aNobii Edoardo Brugnatelli, Alexandra Zsigmond former art director The New York Times, l’ideatrice e direttrice del festival Dialoghi sull’uomo Giulia Cogoli, l’art director di Feltrinelli Cristiano Guerri e il graphic designer e creative director di Pentagram DJ Stout. Tra le altre realtà coinvolte nella formazione anche Süddeutsche Zeitung Magazin, Bologna Children’s Book Fair, Brera Design District, Circolo dei Lettori di Torino, IlSole24Ore, L’Espresso.

Particolare attenzione, tra le altre cose, viene riservata alle nuove forme editoriali e ai progetti di design culturale non convenzionali e svincolati da un singolo media di riferimento.

Il corso si rivolge a professionisti che vogliano ampliare le loro competenze in un’ottica di transmedialità attraverso il confronto con esperienze di successo del panorama contemporaneo internazionale. Le candidature sono aperte a figure professionali come editor, art director, graphic designer, responsabili di casa editrice, illustratori, organizzatori culturali con pregressa esperienza lavorativa.

Il corso, erogato in lingua inglese, si sviluppa su nove incontri d’aula della durata di due giornate ciascuno: il venerdì dalle ore 10 alle 18 e il sabato dalle ore 9 alle 16, nel periodo 21 Settembre – 15 Dicembre 2018. La partecipazione è vincolata al superamento della prova di ammissione, prevista martedì 4 settembre 2018. Il corso si svolgerà a Milano presso la sede della Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e presso il Laboratorio Formentini per l’editoria. A questo link è possibile scaricare il Bando di Partecipazione per i dettagli.

Commenti