Al via, con l'attesa prima prova, gli esami di Maturità 2018. Otre 500mila le studentesse e gli studenti coinvolti con la prova di Italiano

Al via, con l’attesa prima prova, gli esami di Maturità 2018. Sono otre 500mila le studentesse e gli studenti coinvolti con la prova di Italiano. L’appuntamento è alle 8.30 con l’apertura del plico telematico. Ovviamente, grande attenzione per le tracce, dopo i consueti giorni delle ipotesi e del “toto-tema”.

LE TRACCE (QUI IL PDF CON LA VERSIONE INTEGRALE FORNITA DAL MINISTERO)

Tra le tracce, come riporta Repubblica.it, c’è anche lo scrittore e poeta Giorgio Bassani (1916-2000), con il  romanzo di formazione Il giardino dei Finzi-Contini, uscito nel 1962 per Einaudi, e che quell’anno vinse il premio Viareggio.

Quanto alle altre tracce, come riporta il Corriere.it: “Il tema di attualità è centrato sull’uguaglianza nella Costituzione; per il tema storico la traccia chiede di parlare della Cooperazione Internazionale, con Alcide De Gasperi e Aldo Moro in particolare”.

Il saggio breve in ambito Storico-Politico verte su masse e propaganda (con brani di Giulio Chiodi e Andrea Baravelli); quello Artistico-Letterario sulla solitudine nell’arte e nella letteratura (con una poesia di Alda Merini, La solitudine, e con brani di Petrarca, Pirandello, Quasimodo, Dickinson e immagini di opere di Giovanni Fattori, Munch, Hopper).

Spazio anche a una traccia legata al dibattito bioetico sulla clonazione per l’ambito Tecnico-Scientifico (con un articolo di Elisabetta Intini tratto da Focus.it), e a una sulla creatività come risultato di talento e caso per l’ambito Socio-Economico.

I NUMERI DELLA MATURITA’ 2018

Quest’anno le commissioni coinvolte dagli esami di Maturità sono 12.865, per un totale di 25.606 classi. I candidati iscritti all’Esame sono 509.307, di cui 492.698 interni.

LE PROSSIME PROVE

La seconda prova è in calendario domani, giovedì 21 giugno, sempre dalle ore 8.30. La terza prova, predisposta da ciascuna commissione, è in calendario lunedì 25 giugno, a partire dalle ore 8.30. La quarta prova, che si effettua nei Licei e negli Istituti tecnici presso i quali sono presenti i progetti di doppio diploma italo-francese Esabac ed Esabac Techno e nei Licei con sezioni a opzione internazionale spagnola, tedesca e cinese, è programmata per giovedì 28 giugno alle 8.30.

NO A TABLET E SMARTPHONE

Nei giorni delle prove scritte, è confermato il divieto tassativo per i candidati di utilizzare cellulari, smartphone, PC e qualsiasi altra apparecchiatura elettronica in grado di accedere alla rete o riprodurre file e immagini, pena l’esclusione dall’Esame. Dallo scorso anno, come ricordato anche nell’Ordinanza ministeriale del 2 maggio, vengono fornite indicazioni sull’uso delle calcolatrici scientifiche e/o grafiche nella seconda prova. Quelle ammissibili, come ricorda il ministero, sono state rese note con una circolare di marzo. Chi vorrà usarle dovrà consegnarle il giorno della prima prova scritta per consentire alla commissione d’Esame i necessari controlli.

Commenti