Dal 22 al 25 ottobre nella "capitale dell'editoria" torna Bookcity. Quest'anno in programma un'edizione speciale - Le (prime) cose da sapere...

Quella in programma a Milano, la “capitale dell’editoria”, dal 22 al 25 ottobre, sarà un’edizione speciale di Bookcity. E non potrebbe essere altrimenti, nell’anno di Expo e di Milano “città del libro” (sotto i dettagli, ndr). La manifestazione dedicata al libro e alla lettura, e dislocata in tutta la città, è promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dal Comitato promotore composto da Fondazione Rizzoli Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri.

Stamattina, nella Sala Conferenze di Palazzo Reale, si sono riuniti, insieme al comitato promotore (la presidenza per l’edizione 2015 è stata affidata a Luca Formenton), i rappresentanti del mondo editoriale, librario, delle scuole e delle biblioteche, per condividere tempistiche e specificità della nuova edizione e programmare i contributi in termini di idee e progetti, che dovranno essere presentati entro il 31 maggio.

Anche quest’anno saranno in programma incontri, presentazioni, dialoghi, letture ad alta voce, mostre, spettacoli, seminari sulle nuove pratiche di lettura, a partire da libri antichi, nuovi e nuovissimi, dalle raccolte e biblioteche storiche pubbliche e private, dalle pratiche della lettura come evento individuale, ma anche collettivo.

Grazie a decine di soggetti culturali e economici, Bookcity coinvolge l’intera filiera: editori grandi e piccoli, librai, bibliotecari, autori, agenti letterari, traduttori, grafici, illustratori, blogger, fino a lettori, scuole di scrittura, associazioni e gruppi di lettura, il mondo delle scuole e dell’università.

Sul sito ufficiale di Bookcity la presentazione e tutti i dati (e i dettagli) su Bookcity 2015: qui.

LEGGI ANCHE:

Milano è la “città del libro” del 2015: ecco i tanti appuntamenti in programma 

Cos’è oggi Milano, e cosa sarà? Le risposte di 6 scrittori 

Un libro-inchiesta sul “gran ballo” dell’Expo 

Commenti