Una leggenda tradizionale americana racconta che durante il periodo natalizio Babbo Natale manda nelle case un folletto che poi gli riferisce se i bambini sono stati buoni o cattivi. In Italia si chiama Folletto Dispetto…

Durante il periodo natalizio si risvegliano tradizioni e leggende. Le origini di questa in particolare sono americane e il protagonista è un folletto aiutante di Babbo Natale. Secondo la leggenda, Babbo Natale manda nelle case questi folletti che di giorno sono immobili e osservano se i bambini sono buoni o cattivi, poi di notte passano attraverso una porticina fatta solo per loro che li conduce direttamente da Babbo Natale, al quale riferiscono se i bambini si meritano i regali oppure il carbone.

Ma muovendosi per casa, di notte, questi folletti combinano tanti piccoli disastri che i bambini la mattina potranno trovare come prova dei movimenti del folletto. Un’atmosfera magica che incanterà i più piccoli, grazie anche alla complicità dei genitori, che renderà l’attesa del Natale ancora più speciale.

Il libro che racconta la storia di uno di questi folletti, che si chiama Dispetto, è Il magico Natale di Folletto Dispetto (La Coccinella) ed è un cartonato con la storia di Dispetto e della famiglia in cui arriva. È illustrato con tecnica tradizionale ad acquarello da Cristina Mesturini e scritto in rima da Giovanna Mantegazza. Insieme al libro, ovviamente, c’è anche il folletto e all’interno del libro si trova la porta in cartoncino che si stacca (in tipico stile Coccinella) e che solo Folletto Dispetto può usare per fare visita ogni notte a Babbo Natale.

Commenti