A quanto risulta a ilLibraio.it, Francesco Anzelmo, da otto anni direttore della saggistica di Mondadori, è stato nominato direttore editoriale della prima casa editrice italiana - I dettagli

Novità in casa Mondadori, che ha costituito la Direzione editoriale, a riporto del Publisher Mondadori, ruolo ricoperto ad interim da Enrico Selva Coddè: l’incarico, a quanto ci risulta, è stato affidato a Francesco Anzelmo, da otto anni direttore della saggistica della prima casa editrice italiana. Un professionista stimato per la sua serietà, che ha trascorso buona parte della carriera a Segrate. Dunque la nomina è anche il riconoscimento di un percorso di crescita interno alla casa editrice.

Nato nel 1974 a Sesto San Giovanni, Anzelmo dopo la maturità classica si è laureato in filosofia all’Università Cattolica di Milano. Dopo un breve passaggio in Bompiani, nel 2000 ha iniziato a collaborare con la Mondadori. Due anni di “apprendistato editoriale” negli Oscar e poi il passaggio a editor della saggistica, a cui fa seguito, tra il 2005 e il 2010, l’esperienza alla guida della collana Strade blu non-fiction.

Alla nuova direzione editoriale risponderanno cinque aree di responsabilità: la narrativa italiana, diretta da Carlo Carabba, straniera e young adults, di cui si occupa Marta Treves, la stessa saggistica (di cui Anzelmo resta il responsabile, ad interim), la varia, gestita da Alberto Gelsumini e l’ambito paperback e classici, dove il referente resta Luigi Belmonte.

 

Commenti