Dal 9 al 13 maggio, il padiglione 3 del Lingotto ospiterà incontri, corsi, tavole rotonde e occasioni di incontro tra professionisti dell'editoria e chi sogna di lavorare nel mondo dei libri - I dettagli

Tra le tantissime iniziative in programma al Salone del Libro di Torino, anche quelle promosse dai Master Professione Editoria e Master BookTelling dell’Università Cattolica di Milano.

Tra gli appuntamenti, quello sul tema “Narrare la storia”, nel quale si confronteranno scrittori, riviste, reti televisive e case di produzione (venerdì 10 maggio, per il ciclo “Editoria in Progress”) e una serie di minicorsi – dal SEO al Social Media Management, ai consigli per chi vuole lavorare in editoria, tra redazione, ufficio stampa, marketing, web e social network – all’interno del ciclo “Lavorare in editoria”, che il Master cura insieme al suo spin off, il Master BookTelling Comunicare e vendere contenuti editoriali, inaugurato proprio quest’anno, e ad Editrice Bibliografica.

Il Salone ha infatti deciso di continuare la collaborazione con “Con3. Contenuti Connessioni Condivisioni”, realtà fondata da due docenti del Master e da una specialista di eventi e pubblicità B2B in ambito editoriale, e ai Master in Editoria della Cattolica, affidando loro l’ideazione e la realizzazione dell’Area Professoinale (padiglione 3).

Nel corso dei cinque giorni di programmazione, dal 9 al 13 maggio, l’Area Professionale offrirà tavole rotonde, case history, minicorsi per operatori, per chi vuole lavorare in editoria o diventare scrittore, incontri individuali e consulenze personalizzate.

Agli editori e agli operatori editoriali è offerta la possibilità di incontrare e chiedere la consulenza di rappresentanti di pay tv e case di produzione, esperti di SEO, SEM, Google analytics, social network, asset management, promozione, distribuzione, specialisti per migliorare le vendite nei negozi online. Nessun costo da pagare per la consulenza: basterà fissare parallelamente un breve incontro con una delle aziende espositrici e condividere la propria esperienza per consentirle di cogliere i bisogni dei potenziali clienti e modulare al meglio la propria offerta, come si legge nel comunicato.

Commenti