Nell'ambito dell'ecosistema tolino, e in collaborazione con Deutsche Telekom, il gruppo Messaggerie propone alle librerie indipendenti un progetto di "accelerazione digitale", che pone le sue basi sulla libreria "come luogo principe di vendita del libro, sia esso di carta o digitale". Il libraio che diventa partner "ha la possibilità di proporre all’interno del proprio punto vendita l’acquisto di e-reader ed e-book", vedendosi riconosciute le relative commissioni... - Quello che c'è da sapere su INDIeBOOK (che è anche un portale online)

Da anni si parla del futuro delle librerie nell’era del digitale. Venendo al presente, è in arrivo un nuovo progetto di “accelerazione digitale”, INDIeBOOK (realizzato dal gruppo Messaggerie, attraverso la controllata Ibs.it), che “permetterà alle librerie indipendenti di proporre ai loro clienti l’ingresso nel mondo dell’editoria digitale”. INDIeBOOK punta infatti a valorizzare il rapporto tra il libraio e il cliente, “che sceglie di esplorare il mondo della lettura digitale accompagnato dal suo interlocutore di fiducia”. Ed è realizzato in collaborazione con Deutsche Telekom, partner tecnologico dell’alleanza internazionale tolino.

Alla base del programma,  la soluzione WhiteLabel proposta da tolino, capace in meno di due anni di conquistare oltre il 40% del mercato tedesco e di espandersi in sei paesi europei contando su 25 partner (catene di librerie e librai indipendenti), che hanno scelto di affiancare il loro brand a quello di tolino. “Un’alleanza strategica che pone le sue basi sulla libreria come luogo principe di vendita del libro, sia esso di carta o digitale, che ad oggi conta sul territorio europeo oltre 1500 punti vendita in costante e veloce aumento”.

Interlocutori per le librerie saranno Messaggerie Libri e Fastbook, entrambe controllate da MF Libri (70% Gruppo Messaggerie, 30% Gruppo Feltrinelli).

01_Home Page INDIeBOOK
Il portale sarà online dal 18 novembre

COSA SIGNIFICA AFFILIARSI AL PROGRAMMA INDIeBOOK? – Il libraio che diventa partner dell’alleanza tolino attraverso il programma INDIeBOOK “ha la possibilità di proporre all’interno del proprio punto vendita l’acquisto di e-reader ed e-book, contando su soglie economiche di accesso al mondo dell’editoria digitale più che competitive”. Il programma permetterà alle librerie affiliate di acquistare i dispositivi tolino a un prezzo scontato e garantirà una commissione diretta sulla vendita di ogni e-book acquistato dal sito INDIeBOOK e dagli e-reader venduti direttamente dalla libreriaOgni volta che un cliente della libreria acquisterà un e-book verrà riconosciuto il 10% della transazione alla libreria. Allo stesso modo, verrà riconosciuta una commissione anche per le vendite degli accessori tolino. A sua volta, la libreria si doterà, a seconda delle proprie dimensioni ed esigenze, di un espositore tolino che le consentirà di dare visibilità ai nuovi dispositivi e di rendere riconoscibile la sua affiliazione a INDIeBOOK. E Messaggerie Libri e Fastbook avranno il compito di formare i librai affinché siano autonomi nella vendita dei nuovi dispositivi. Sarà inoltre messo online il sito internet dedicato all’iniziativa: una vetrina informativa in cui verranno presentate le librerie affiliate e  le caratteristiche e i vantaggi di tolino. Il sito gestirà la complessa parte tecnologica di distribuzione degli e-book acquistati dai clienti.

Intervistato nei giorni scorsi dal settimanale Affari&Finanza di Repubblica, Alberto Ottieri, Ad del gruppo Messaggerie, ha spiegato che l’obiettivo è “coinvolgere entro il 2016 le 400 maggiori librerie indipendenti italiane.

Commenti