"Proprio come per gli adulti, tra loro ci sono lettori forti e non lettori... E non è vero, tra l'altro, che i ragazzi rifiutano i libri troppo impegnativi...". In occasione dell'ottava edizione del festival "Mare di libri", su ilLibraio.it lo scrittore Aidan Chambers seleziona alcuni miti da sfatare sulla letteratura per ragazzi

Tra gli ospiti dell’ottava edizione del festival Mare di Libri (in fondo tutti i dettagli), questa volta non ci sarà Aidan Chambers, autore di numerosi romanzi per ragazzi e giovani adulti, oltre che di diversi saggi sull’importanza della lettura tra i giovani, tradotti in diversi paesi. Ma quest’anno, Chambers, vincitore di diversi premi letterari, come la Carnegie Medal, il Michael Printz Award e l’Hans Christian Andersen Award, ci ha tenuto a essere presente alla conferenza stampa di presentazione.

Chambers è stato a lungo insegnante e affianca all’attività di scrittore quella di editore e conferenziere a livello accademico, in Inghilterra e non solo. Per lo scrittore “è impossibile non rendersi conto di quanto ricca e varia sia oggi la letteratura per ragazzi, così ricca e varia da non aver niente da invidiare a quella per adulti». I giovani che leggono tali tesori, “e lo stesso accade anche agli adulti che non se ne lasciano sfuggire l’occasione, aprono la loro mente e la loro immaginazione, ed espandono la loro comprensione della vita più di quanto qualsiasi altra cosa permetta di fare”. Noi siamo quello che leggiamo, ci ricorda Chambers. “A segnare i confini della nostra vita è solo la nostra conoscenza della lingua e la capacità di leggerla e scriverla. Leggere apre la mente, e allo stesso tempo appaga il nostro spirito divertendoci. Cosa potremmo chiedere di più, cosa potremmo chiedere di meglio? Il festival Mare di Libri è un tesoro. Gli auguro lunga vita”.

SU ILLIBRAIO.IT ECCO ALCUNI MITI DA SFATARE, SECONDO CHAMBERS, SULLA LETTERATURA PER RAGAZZI E I GIOVANI LETTORI:

-Il primo mito da sfatare sul conto dei giovani lettori è la convinzione che a loro non piaccia leggere libri che richiedano un maggiore impegno perché di difficile contenuto o perché troppo lunghi. Questo non è assolutamente vero. Gli adolescenti leggono spessissimo romanzi impegnativi e anche piuttosto ampi. Un esempio tra tutti sono i romanzi fantasy, quasi sempre pubblicati in più volumi.

-Un altro errore che gli adulti commettono quando si parla di giovani è quello di uniformare i gusti degli adolescenti, come se questi fossero tutti uguali o una sola persona; al contrario invece, i ragazzi hanno personalità diversissime tra loro, ciascuna con gusti e passioni differenti.

-Altrettanto falsa è la convinzione che i ragazzi nutrano scarso interesse per ciò che riguarda la razionalità, che siano coinvolti solo in ciò che a che fare i sentimenti e le emozioni; invece gli adolescenti sono altrettanto razionali, oltre che istintivi, e si interessano a ciò che pensi e al tuo modo di ragionare.

-Infine, si considera interesse primario di un adolescente tutto ciò che va oltre l’universo libro, come la televisione, il cinema o anche i social network, ma per quanto ciò sia vero, questo non esclude il fatto che i ragazzi di oggi siano anche appassionati ai libri e alla lettura, anzi, proprio come per gli adulti, tra loro ci sono lettori forti e non lettori.

Maredilibri

QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SULL’OTTAVA EDIZIONE DEL FESTIVAL MARE DI LIBRI:

Un festival dedicato esclusivamente ai teenager,  giunto all’ottava edizione, in programma a Rimini dal 12 al 14 giugno: parliamo di Mare di Libri, il cui target è composto da ragazzi tra gli 11 e i 18 anni. Un appuntamento dedicato ai giovani lettori che, per passione, come volontari, organizzano il festival e lo curano nei tre giorni di eventi. Il festival è ideato dall’Associazione Culturale Mare di Libri, il cui presidente è Alice Bigli, ed promosso dalla Rizzoli e dalla libreria dei ragazzi Viale dei Ciliegi 17 di Rimini.

Ad aprire l’ottava edizione di Mare di Libri, lo scrittore franco-marocchino Tahar Ben Jelloun che, partendo dalla sua storia personale e dal libro Il razzismo spiegato a mia figlia (Bompiani), parlerà della discriminazione razziale e del valore, sempre più attuale, della tolleranza, e si confronterà con  ragazzi anche sull’Islam. Altri ospiti internazionali arriveranno a Rimini per parlare della loro produzione letteraria o dell’ultimo libro, come Kevin Brooks (col nuovo romanzo Bunker Diary, Piemme) Timothée De Fombelle (Tobia. Un millimetro e mezzo di coraggio, San Paolo edizioni), James Lecesne (Trevor, Rizzoli), Patrick Ness (autore di Sette minuti dopo la mezzanotte, Mondadori), Meg Rosoff (con il nuovo libro Fai finta che io non ci sia, Rizzoli). E per la prima volta in Italia, Allan Stratton, autore de La casa dei cani fantasma (Mondadori), e Shane Peacock che parlerà dell’ultima avventura della serie del giovane Sherlock Holmes (Feltrinelli). A Rimini ci sarà anche Bjorn Larsson (Raccontare il mare, Iperborea) nella veste inedita di difensore di un grande classico: cercherà infatti di convincere il pubblico del valore intramontabile della lettura di Viaggio al centro della terra di Jules Verne. Tra gli autori italiani presenti, Viviana MazzaAlessandro D’AveniaLuigi Garlando.

Quest’anno, tra l’altro, cade l’anniversario dei 150 anni di Alice nel Paese delle Meraviglie, e Mare di Libri lo festeggia con una caccia al tesoro a tema letterario, e, a seguire, il party dedicato.

Come si spiega nel comunicato di presentazione, un’attenzione particolare è rivolta anche al linguaggio delle saghe, di cui si parlerà in un incontro con le traduttrici di Hunger Games (Simona Brogli, Mondadori), Divergent (Roberta Verde, DeAgostini) e Harry Potter (Beatrice Masini, Salani). Mentre il mistero e la magia – sul confine con la scienza – saranno anche al centro di un evento speciale condotto dallo scrittore e illusionista Mariano Tomatis.

Ospiti quest’anno, tra gli altri, l’illustratore Paolo Barbieri, Francesco Carofiglio, Alessandro Mari (intervistato da Marco Missiroli), Gabriele Nanni, Alberto Pellai, Guido Sgardoli (nell’evento speciale dedicato alla Grande Guerra), Fabrizio Silei, gli attori Fabio De Luigi, Marina Massironi (lettori speciali per l’occasione), Giorgio Scaramuzzino (con un suo spettacolo), che accompagneranno i ragazzi negli oltre trenta eventi, tra presentazioni e colazioni letterarie al mare, mostre, spettacoli e aperitivi con dedica. 

Sabrina Annoni, direttore editoriale di Rizzoli Ragazzi e Fabbri Editori, ha spiegato che “chi impara ad amare la lettura in giovane età tende a conservare questa passione anche da adulto, ed è quello che ci auguriamo tutti. Dobbiamo però pensare al pubblico dei giovani anche come a un pubblico a sé stante, con propri gusti, interessi e bisogni e non solamente nella sua prospettiva di ‘lettore adulto di domani’.

LEGGI ANCHE:

Lasciamo scegliere ai nostri figli i libri che vogliono


I suoi studenti leggono 40 libri l’anno (scelti da loro). Lei è la prof più brava al mondo…

Commenti