Michel Houellebecq e Raphaëlle Giordano in Francia, Ilja Leonard Pfeijffer in Olanda, il nuovo volume tratto dalla web novel cinese Douluo Dalu scritta da Tang Jia San Shao in Cina: ecco i libri e gli autori più venduti in giro per il mondo

Le classifiche di fine anno sono caratterizzate da molti rientri e poche nuove entrate, per lo più di titoli usciti nei primi giorni di gennaio (inclusi nel periodo di rilevazione di alcuni paesi).

È questo il caso di Sérotonine (tr. it. Serotonina, La nave di Teseo), l’ultimo romanzo di Michel Houellebecq che sta spopolando in Francia (1°). Il protagonista, Florent-Claude Labrouste, è un quarantaseienne funzionario del ministero dell’Agricoltura alle prese con una depressione incalzante, affrontata con dosi massicce di Captorix, un nuovo farmaco miracoloso che stimola l’ormone della felicità ma inibisce la sintesi del testosterone, con le immaginabili conseguenze. Consapevole del fallimento proprio e dell’intera società, l’uomo si ritira a vivere in un hotel parigino dove ripensa, con nostalgia e insolenza, alle storie di amore e di sesso che hanno segnato la sua vita.

Decisamente meno tragica la visione di Raphaëlle Giordano, che in Cupidon a des ailes en carton (3°, di prossima pubblicazione in Italia per Garzanti) affronta il tema della relazione di coppia e della realizzazione personale con leggerezza e positività. Mérédith è messa di fronte a una scelta dal compagno Antoine, che vuole dare una svolta al loro rapporto, mentre lei non è più sicura di quale sia la direzione giusta. Ha bisogno di fare chiarezza, ma non sa da dove cominciare. Finché non accetta la proposta dell’amica Rose: un viaggio di sei mesi in giro per il mondo, annotando in un taccuino pensieri e riflessioni che diventano tante regole d’oro da custodire con cura e rispolverare ogni volta che si è disorientati. E da mettere in pratica alla fine del viaggio, per capire se è pronta o meno per riabbracciare Antoine.

Di Raphaëlle Giordano sono disponibili altri due libri pubblicati da Garzanti, sempre focalizzati sul cambiamento interiore: La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola e La felicità arriva quando scegli di cambiare vita.

Matrimonio, libertà e autorealizzazione sono i temi portanti anche di Mädelsabend (8°) della giornalista e scrittrice tedesca Anne Gesthuysen. Protagoniste sono due donne, nonna e nipote, diversamente in crisi con i propri mariti.  Ruth e Walter sono sposati da sessant’anni e vivono in una casa di riposo da quando Ruth ha avuto un incidente. Walter vorrebbe tornare il prima possibile a casa, perché le tante ospiti vedove desiderose di divertimento lo sconvolgono. Ruth, invece, si trova bene lì, ama ascoltare le storie delle altre persone e ricomincia perfino a cantare in un coro. Intanto Sara, la loro nipote, madre di un bambino, riceve l’offerta di una borsa di studio a Cambridge. Messa alle strette dal marito, chiede consiglio a Ruth. Dal dialogo tra le due donne, intrecciando presente e passato, storia personale e storia sociale, emerge la consapevolezza che non ci sono risposte semplici, ma solo modi individuali di essere felici.

Come nel romanzo di Houellebecq, anche in Grand Hotel Europa (2°) dell’olandese Ilja Leonard Pfeijffer il protagonista – uno scrittore – si ritira a riflettere sulla fine della sua storia d’amore in un albergo illustre ma decadente. L’uomo racconta in prima persona la sua relazione con Clio, di cui si è innamorato a Genova e con cui si è trasferito a Venezia, ai tempi del turismo di massa. Nel frattempo, rimane affascinato dai misteri del Grand Hotel Europa ed è sempre più coinvolto dai personaggi memorabili che lo abitano, e che sembrano provenire da un passato più elegante. Ma la globalizzazione sembra minacciare anche questo luogo congelato nel tempo – un luogo di nostalgia che diventa il simbolo dell’identità europea e della fine di un’epoca.

Ilja Leonard Pfeijffer è un artista poliedrico che dal 2008 vive a Genova, dove ha ambientato La superba (da poco tradotto in italiano per Nutrimenti), con il quale ha vinto nel 2013 il premio «Libris», il più importante riconoscimento letterario in Olanda.

The Rumour (6°) dell’inglese Lesley Kara è un thriller sul potere distruttivo del pettegolezzo. Joanna, madre single, sente raccontare all’ingresso della scuola che un famigerato assassino di bambini vive con una nuova identità nella loro cittadina. Sally McGowan aveva solo dieci anni quando ha pugnalato a morte il piccolo Robbie Harris quarantotto anni prima, e nessuna sua fotografia è stata pubblicata da quando è uscita di prigione. Joanna non ha intenzione di divulgare il gossip, ma un commento tira l’altro e la voce si diffonde scatenando un’ondata di paranoia collettiva che si ritorcerà contro la stessa Joanna.

L’assassinio di un bambino è al centro di un altro thriller, The Boy (10°) della statunitense Tami Hoag. Il figlio di sette anni di Genevieve Gauthier, KJ, è stato assassinato in casa da un presunto intruso, eppure la madre è viva e vegeta. Non ci sono prove di scasso, né un indizio che indichi un movente. Chi ucciderebbe un bambino lasciando vivo l’unico testimone? Il giorno dopo scompare la giovanissima baby-sitter di KJ, e la città teme che un maniaco stia minacciando i propri figli. Ma quando viene alla luce il passato criminale di Genevieve, i riflettori ricadono pesantemente sulla madre in lutto, vittima e accusata.

Di Tami Hoag sono disponibili in italiano, pubblicati da Newton Compton, La ragazza n° 9, Indizio n° 1, Vittima senza nome e Alibi di ferro.

Ædnan (9°) della scrittrice svedese di origini lapponi Linnea Axelsson è un romanzo epico che segue per oltre 700 pagine le vicende di due famiglie sami dall’inizio del XX secolo a oggi. Anche in questo caso, le vicende personali si intrecciano con quelle collettive, dipingendo il quadro di un popolo allo sbando in un territorio stravolto, nel corso degli anni, dalla costruzione di strade e dighe idroelettriche volute dal resto della popolazione svedese. E i pastori di renne, che attraversavano le montagne e i fiumi ghiacciati, si trovano costretti a lasciare le proprie case e ad affrontare circostanze completamente nuove.

Dòu luō dàlù (dì sì bù)-zhōngjí dòu luō 1 (5°) è un nuovo volume tratto dalla web novel cinese Douluo Dalu, scritta da Tang Jia San Shao. Lo stile è quello delle light novel, i romanzi illustrati giapponesi con le caratteristiche estetiche e lo stile di un manga, ma rivolti a un pubblico giovanile. Protagonista della serie è Tang San, fondatore della più famosa setta di arti marziali, che per soddisfare la sua sete di conoscenza ha rubato alcune tecniche segrete commettendo un crimine imperdonabile. Avendo realizzato il suo sogno, lascia la sua eredità alla setta e si getta dal temibile Precipizio Infernale, ma inaspettatamente si ritrova in un altro mondo, senza arti marziali e rimpianti: il continente di Doulou Dalu, terra di mistiche battaglie.

Tra le novità di non-fiction segnaliamo tre libri di cucina: Tom Kerridge’s Fresh Start (1°) del noto chef stellato inglese e conduttore di trasmissioni televisive sulla BBC; 1000 recetas de oro: 50 años de carrera (2°) del cuoco spagnolo Karlos Arguiñano, anch’egli protagonista di show culinari televisivi; e The Whole30 Slow Cooker (9°) della statunitense Melissa Hartwig, co-fondatrice della dieta Whole30 (descritta nel libro Tutto inizia con il cibo. Cambia la tua vita con la dieta Whole30® pubblicato da Edizioni LSWR).

Psychologie de la connerie (8°), a cura del giornalista e psicologo francese Jean-François Marmion, è una raccolta di contributi di vari autori su un problema che affligge tutti senza pietà: la stupidità umana.

L’appassionata tedesca di cani e di lupi Elli H. Radinger, autrice de La saggezza dei lupi (Sperling & Kupfer), dedica il suo ultimo libro Die Weisheit alter Hunde (9°) alla saggezza dei cani anziani, invitandoci ad apprezzare e godere la compagnia e l’affetto del miglior amico dell’uomo anche in età avanzata.

Kevin Tsai, popolarissimo scrittore e conduttore televisivo taiwanese, entra nella classifica cinese con Càikāngyǒng de qíngshāng kè (3°), un libro che insegna a migliorare la propria intelligenza emotiva e ad apprendere le abilità comunicative, mentre l’economista ed ex-professore all’Università di Pechino Xue Zhaofeng ripropone in Xuēzhàofēng jīngjì xué jiǎngyì (5°) il contenuto di un corso online annuale di economia di enorme successo, che ha attirato più di 250.000 utenti. Due segni inequivocabili di come la classe media cinese, in continua crescita, sia desiderosa di apprendere e migliorarsi.

Qui le classifiche mensili con i bestseller in Francia, Germania, Paesi Bassi, Regno Unito, Spagna, Svezia e Usa

nota: dal 1985 Informazioni Editoriali, che fa parte del gruppo Messaggerie Italiane, è leader in Italia nella realizzazione e nella gestione di database bibliografici, nonché nella fornitura di servizi informativi per il mondo del libro. È anche editrice del portale iBUK, da cui sono tratte queste classifiche internazionali.

Commenti