Le classifiche internazionali mensili vedono l’ingresso di diverse novità di narrativa di vario genere, dalle storie divertenti ai thriller più feroci, dai romanzi rosa ai racconti autobiografici più dolorosi...

Le classifiche internazionali di giugno vedono l’ingresso di numerose novità di narrativa di vario genere, dalle storie divertenti ai thriller più feroci, dai romanzi rosa ai racconti autobiografici più dolorosi.

Si loin, si proches (5° in Francia) di Françoise Bourdin (La promessa dell’oceano, Baldini + Castoldi) ha per protagonista Lorenzo Delmonte, una vita dedicata al grande parco zoologico da lui fondato nel Giura. Grazie a un amico ha l’opportunità di trascorrere un mese nella riserva di Samburu in Kenya e per la prima volta accetta di affidare la responsabilità del parco alla sua squadra, sotto la direzione di Julia, il suo miglior veterinario. Il viaggio confermerà il suo impegno per la protezione delle specie in via di estinzione e farà emergere i suoi sentimenti per Julia. Separati da migliaia di chilometri, i due si scopriranno più vicini che mai.

Der Zopf meiner Großmutter (9° in Germania) di Alina Bronsky (Outcast, Corbaccio; L’ultimo amore di Baba Dunja, Keller) è la storia raccontata in prima persona di Max, un ragazzo che naviga attraverso la follia degli adulti; di sua nonna, ex ballerina famosa in Russia che ha instaurato un duro ma caloroso regime di terrore nel dormitorio dei rifugiati e che cerca di proteggere il nipote dall’influenza dannosa del nuovo mondo; e di suo nonno, che si è innamorato di un’altra. Quello che per qualsiasi famiglia sarebbe la fine, per i simpatici e spiritosi protagonisti di questo romanzo è solo l’inizio.

Hendrik Groen ci regala una nuova avventura di Hendrik ed Evert, gli adorabili protagonisti di Piccoli esperimenti di felicità e Fin qui tutto bene (Longanesi). In Een kleine verrassing (3° nei Paesi Bassi) la loro tranquilla routine viene scombussolata quando Evert, in un momento di follia, nota una carrozzina temporaneamente incustodita con dentro un bambino e decide di prenderla per fare una passeggiata fino a casa di Hendrik. Mentre cercano disperatamente di riportare indietro il piccolo dai genitori senza farsi notare, i due amici si rivelano dei babysitter abbastanza competenti. Ma liberarsi del loro accidentale figlio adottivo risulterà più difficile del previsto…

Wraak (8°) è il secondo volume della serie Mocro Maffia scritta dai giornalisti investigativi Wouter Laumans e Marijn Schrijver. Basata su fatti realmente accaduti, la “Gomorra di Amsterdam” racconta la guerra di mafia tra gang malavitose per il controllo del mercato della droga che dal 2012 insanguina le strade della capitale.

Clairy Polak descrive nel romanzo di ispirazione autobiografica Voorbij, voorbij (14°) come un amore simbiotico durato 25 anni viene devastato dall’Alzheimer. Mentre il passato di Leo viene progressivamente cancellato dalla malattia, Judith con il coraggio della disperazione e una buona dose di autoironia cerca di tenere la testa fuori dall’acqua e di ridisegnare il loro futuro.

Why Mummy Doesn’t Give a ****! (1° nel Regno Unito) di Gill Sims è il terzo episodio, dopo Un gin tonic per la mamma e Quando la mamma s’incazza (Fabbri), della fortunatissima serie Why Mummy con protagonista Ellen, una donna come tante, cioè perennemente sull’orlo di una crisi di nervi, questa volta alle prese con la turbolenta adolescenza dei figli.

Anche Clare Mackintosh (Scritto sulla sabbia, BookMe; So tutto di te, Non era vero, DeA Planeta Libri) attinge al proprio vissuto per affrontare in After the End (3°) il tema della malattia, in questo caso di un bambino, e del suo effetto sulla vita di una coppia fino ad allora inossidabile. Per la prima volta Max e Pip sono in disaccordo sul futuro del loro figlio: la madre accetta il suggerimento dei medici di non proseguire con i trattamenti, il padre invece vuole tentare una cura negli Stati Uniti. Quando il giudice prende la decisione, il romanzo si biforca esplorando le motivazioni e le conseguenze di entrambe le scelte.

Vincitore del «Premio Primavera de Novela 2019», Candela (8° in Spagna) di Juan del Val è la storia di una donna sui quarant’anni ormai abituata alla propria solitudine, molto osservante e dotata della giusta dose di umorismo nero. I suoi giorni passano senza grandi sorprese nel bar di quartiere dove lavora come cameriera insieme alla madre e alla nonna. Finché il passato non ritorna a scompigliare le carte.

Malaherba (9°) di Manuel Jabois è la storia di Tambu, un bambino di dieci anni che un giorno trova suo padre disteso in una stanza e incontra Elvis, il suo nuovo compagno di classe. Così scopre la morte e l’amore, sia pure in maniera diversa da come immaginava. Insieme alle loro sorelle, Tambu ed Elvis vivranno gli ultimi giorni della loro infanzia, quelli in cui possono ancora succedere cose che non si sanno spiegare, e nascere sentimenti che non si sanno nominare.

Nuove uscite per tre esponenti di picco del thriller nordico – Jag ser dig di Mari Jungstedt, Kniv di Jo Nesbø (tr. it. Il coltello, di prossima pubblicazione per Einaudi) e Henrys hemlighet di Kristina Ohlsson (1°, 4° e 5° in Svezia) – e terzo volume intitolato Verkanseld (8°) della Trilogia della Resistenza di Louise Boije af Gennäs, con protagonista una donna coinvolta suo malgrado in una grande cospirazione governativa.

Bai Cha, un trentenne di poche parole e grande immaginazione, è l’autore della serie di fumetti disegnati ad acquerello 就喜欢你看不惯我又干不掉我的 (“L’imperatore gatto e i suoi amici”), con protagonista un gatto imperatore, il suo suddito umano e il cane di quest’ultimo. Sua Maestà Imperiale non si inchina a nessuno ed è molto saggio: conosce il modo di vivere cinese come molti filosofi prima di lui, e condivide la sua saggezza con i suoi 2 milioni di follower umani.

I fumetti di Bai Cha sono apparsi per la prima volta nel 2015 sul sito web cinese di microblogging Weibo, le immagini sono state condivise milioni di volte su piattaforme diverse e sono diventate virali. Il primo volume della serie ha venduto più di 400.000 copie, il quarto è entrato in classifica a giugno al 4° posto.

Come la maggior parte dei romanzi di Elin Hilderbrand (A piedi nudi, La casa dei giorni felici, Qualcosa di noi, Mondadori), anche Summer of ‘69 (3° negli Stati Uniti) è ambientato sull’isola di Nantucket, luogo di residenza della scrittrice. Durante la tumultuosa estate del ‘69, la famiglia Levin trascorre per la prima volta le vacanze separata: la sorella maggiore è rimasta a Boston, incinta di due gemelli; la seconda, determinata a essere indipendente, ha trovato un lavoro a Martha’s Vineyard; Tiger è partito per il Vietnam. E la tredicenne Jessie si ritrova sola con la nonna insensibile e la mamma preoccupata a vivere i drammatici sconvolgimenti insieme al resto del paese.

City of Girls (5°, di prossima pubblicazione per Rizzoli col titolo La città delle ragazze) è il nuovo romanzo di Elizabeth Gilbert, autrice dei bestseller Mangia, prega, ama (da cui è stato tratto l’omonimo film con Julia Roberts), Giuro che non mi sposo e Il cuore di tutte le cose (tutti Rizzoli). La storia si svolge nel 1940 e ha per protagonista la diciannovenne Vivian Morris, appena cacciata dal college per i suoi scarsi risultati e inviata dalla famiglia benestante a Manhattan dalla zia Peg, proprietaria del Lily Playhouse, un teatro stravagante e fatiscente in centro città. Vivian scopre un intero universo di personaggi non convenzionali e carismatici, ma a un certo punto commette un errore che si trasforma in uno scandalo professionale, sconvolgendo il suo nuovo mondo. Impiegherà anni per comprendere appieno che cosa è successo, ma alla fine emergerà una nuova consapevolezza del tipo di vita che davvero desidera.

Mrs. Everything (7°) della regina femminista della chick-lit Jennifer Weiner (Brava a letto, Racconti di letto, È l’amore che sceglie, Piemme) racconta la vita delle sorelle Jo e Bethie Kaufman, cresciute negli anni ‘50 in un mondo pieno di promesse. Jo è il maschiaccio, la ribelle che vuole rendere il mondo più giusto; Bethie è femminile, gode del potere che la sua bellezza le conferisce e sogna una vita tradizionale. Negli anni del libero amore e del Vietnam, di Woodstock e della libertà delle donne, i ruoli si invertono: Bethie si tuffa a capofitto nella controcultura ed è pronta a tutto (tranne che a sistemarsi), mentre Jo diventa una madre per bene in Connecticut. Ma nessuna delle due donne ha una vita autentica e soddisfacente. C’è ancora tempo per realizzare i propri sogni?

Tra i titoli di non-fiction segnaliamo due libri di divulgazione scientifica: The Planets (3° nel Regno Unito) del professor Brian Cox (fisico) e Andrew Cohen (capo della BBC Scienze) accompagna i lettori in un viaggio alla scoperta del nostro Sistema Solare dal suo cuore ardente fino alle misteriose zone esterne; Vida, la gran historia (4° in Spagna) del famoso paleoantropologo Juan Luis Arsuaga è invece un viaggio nella vita dal suo apparire sulla Terra fino a oggi.

Concludiamo con una curiosità dalla classifica cinese, dove al 4° posto troviamo 美国陷阱:如何通过非经济手段瓦解他国商业巨头, traduzione di Le piège américain-L’otage de la plus grande entreprise de déstabilisation économique témoigne (La trappola americana. L’ostaggio della più grande impresa di destabilizzazione economica testimonia), il libro-testimonianza di Frederic Pierucci e Matthieu Aron in cui l’ex dirigente Alstom svela i retroscena dell’acquisizione – tutt’altro che cristallina – del gruppo energetico francese da parte della statunitense General Electric nel 2015.

Il sottotitolo dell’edizione cinese, stando a Google Translate, è “come disintegrare altri giganti del business attraverso mezzi non economici”.

Meditate, gente, meditate…

Qui le classifiche mensili con i bestseller in Francia, Germania, Cina, Regno Unito, Svezia, Spagna, Usa e…

 

nota: dal 1985 Informazioni Editoriali, che fa parte del gruppo Messaggerie Italiane, è leader in Italia nella realizzazione e nella gestione di database bibliografici, nonché nella fornitura di servizi informativi per il mondo del libro. È anche editrice del portale iBUK, da cui sono tratte queste classifiche internazionali.

Commenti