copertina La morte della tragedia

La morte della tragedia

Tutti i formati dell'opera

Acquistalo

Sinossi

Tutti gli uomini vivono vicende tragiche e cercano di rappresentarle alla propria coscienza. Eppure, la tragedia è un genere letterario che appartiene solo all’Occidente, da Eschilo a Shakespeare a Racine, perché si fonda sull’idea – che è solo greca, e dunque occidentale – del Fato.
La modernità, tuttavia, sembra averne smarrito il senso: «la voce tragica tace o ci giunge indistinta».
In questo fondamentale saggio, vera rassegna del linguaggio e degli stili tragici di tutta la storia letteraria, Steiner indaga le ragioni linguistiche, culturali e antropologiche di questo epocale smarrimento, che riguarda i territori della nostra coscienza prima ancora che quelli delle lettere.
 

  • ISBN: 8811814839
  • Casa Editrice: Garzanti
  • Pagine: 336

Dove trovarlo

€15,00

Recensioni

Al momento non ci sono recensioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai