copertina La fine di tutte le cose

La fine di tutte le cose

Tutti i formati dell'opera

Acquistalo

Sinossi

Come ha scritto Jacob Taubes, nelle pagine de La fine di tutte le cose – l’opera forse più ingiustamente trascurata dell’ultima fase della vita del grande maestro di Königsberg –, Kant conduce l’ambizioso progetto filosofico di «tradurre le dichiarazioni metafisiche dell’escatologia cristiana in una sorta di escatologia
trascendentale». L’escatologia trascendentale ruota attorno a un duplice interrogativo: perché, in generale, gli uomini si aspettano una fine del
mondo? E se questa viene anche loro concessa, perché proprio una fine che, per la maggior parte del genere umano, fa paura? Per Kant l’antica profezia apocalittica di San Giovanni prefigura, in simboli e immagini, il limite estremo della
stessa attività del pensare, delineando la struttura paradossale di «un concetto con cui, al tempo stesso, l’intelletto ci abbandona e, addirittura, ha fine ogni pensiero».

  • ISBN: 8833917118
  • Casa Editrice: Bollati Boringhieri
  • Pagine: 128

Dove trovarlo

€10,00

Recensioni

Al momento non ci sono recensioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Altri libri di Immanuel Kant

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai