La 20enne Marzia Sicignano ha iniziato a pubblicare i suoi versi su Instagram. "Io, te e il mare", il suo primo libro, è un romanzo "ibrido", in cui prosa e pensieri in versi si alternano. E racconta l’essenza del primo amore

Il successo mondiale di Rupi Kaur, poetessa che si è fatta conoscere grazie a Instagram, ha portato alla pubblicazione di numerose raccolte di versi nate sui social, spesso accompagnate da illustrazioni. Anche in Italia.

La 20enne Marzia Sicignano, studentessa universitaria di Pompei, ha iniziato a pubblicare le sue “poesie” e i suoi pensieri in versi sulla sua pagina Instagram “Io, te e il mare”. Ma Io, te e il mare (Mondadori), il suo primo libro, non è una raccolta di liriche. Si tratta infatti di un libro “ibrido”, in cui prosa e versi si alternano, che cerca di raccontare l’essenza del primo amore, che travolge i protagonisti della storia. E un ruolo importante nella trama lo svolge il mare, che fa da sfondo alla narrazione.

marzia sicignano

La lei e il lui del primo libro della giovane Marzia Sicignano ben presto saranno costretti ad affrontare le loro personali “tempeste”: un misto di insicurezze, fragilità e paure.

Avevi gli occhi lucidi, la solita giacca di pelle nera e sotto una maglietta
bianca come me e te: il bianco e il nero, il giorno e la notte.
Così ti ho baciato piano e profumavi di te.
«Cosa ci fai qui?»
«Ti rubo, per un pomeriggio, ti rubo un pomeriggio perché pensi troppo
e ti porto dove, ne sono certo, non penserai più.»

Non ci por tare chiunque a vedere il mare,
che è una cosa importante,
non è mica una cosa da niente.
Portaci,
a vedere il mare,
chi ti sa capire
senza parlare,
chi ti viene a prendere
se ti allontani,
chi se guarda nei tuoi occhi,
incredibilmente,
vede un po’ di mare,
chi quando alza lo sguardo,
nel cielo,
legge il tuo nome.
Portaci qualcuno così,
che ti faccia sentire dentro
come un caos perfetto,
stupendo,
che ti faccia sentire che svegliar si la mat tina
è bello,
proprio bello.
Por taci qualcuno così,
e ti sembrerà di vedere il mare
per la prima volta nella tua vita,
perché così bello,
prima,
non l’avevi visto mai.

 

Commenti