Tamara McNeil è una donna afroamericana che ha faticato a trovare libri con protagonisti di colore per il suo bambino di un anno, sia nelle librerie che nelle biblioteche. Così, le è venuta un'idea...

Tamara McNeil (nella foto, con la sua famiglia) è una donna afroamericana che vive ad Atlanta, in Georgia, stato americano in cui gran parte della popolazione ha la pelle nera. Eppure McNeil ha faticato a trovare libri con protagonisti afroamericani per il suo bambino di un anno, sia nelle librerie sia nelle biblioteche.

La donna, tuttavia, non si è fatta scoraggiare, anzi. Ha sfruttato questa mancanza di rappresentazione per lanciare il progetto Just like me!

Dopo aver acquistato un migliaio di libri per bambini con protagonisti afroamericani, McNeil ha ideato un servizio di libri a domicilio. Ogni mese, per 25$, chi si iscrive al servizio, può ricevere una scatola contenente 2-3 libri per bambini con protagonisti dalla pelle nera, dei gadget come segnalibri e zainetti e giochi educativi.

“Ho trovato un buco nel mercato e so di non essere l’unico genitore che vorrebbe che il suo bambino avesse una biblioteca diversificata”, ha spiegato all’edizione Usa dell’Huffington Post: “Per me è molto importante che i bambini si sentano rappresentati ed è stato difficile rendermi conto che non ci sono tanti libri con protagonisti afroamericani”.


LEGGI ANCHE – Marley, la bambina che vuole leggere libri con protagoniste di colore 

Ma Mcneil ci tiene a precisare che il suo bambino legge anche altri libri, ma che il suo progetto è molto importante perché negli Usa, su 3400 libri per bambini pubblicati ogni anno dalle più grandi case editrici, solo il 3% è scritto da un autore afroamericano e solo l’8% tratta di personaggi neri.

Commenti