Il mondo della cultura è in lutto per la morte di Tzvetan Todorov, teorico della letteratura e autore di numerosi saggi di tradizione formalista

È morto Tzvetan Todorov, teorico della letteratura e saggista di origine bulgara. Aveva settantasette anni. Nato nel 1939 si trasferì a Parigi nel 1963, dove fu allievo di Roland Barthes. Fu ricercatore prima e direttore di ricerca poi presso il Centre national de la recherche scientifique.

Al suo nome sono legate la teorizzazione e la diffusione in Europa della tradizione degli studi formalisti, riscoperti dalla cultura strutturalista degli anni Sessanta. Successivamente, ancora con gli strumenti dell’analisi formalista e linguistica, Todorov si è accostato al problema dell'”altro” e dei rapporti tra individui e culture diverse.

Tra i suoi libri ricordiamo I formalisti russi. Teoria della letteratura e del metodo criticoCritica della critica. Un romanzo di apprendistato, La conquista dell’America. Il problema dell’altro, La letteratura fantastica, I generi del discorsoLe morali della storia, Michail Bachtin, La pittura dei lumi, I nemici intimi della democrazia, Il nuovo disordine mondiale La letteratura in pericolo. 

Uscirà in questi giorni per Garzanti il suo ultimo libro, Il caso Rembrandt.

 

Commenti