A Milano inaugurato un nuovo spazio, in via Formentini, dedicato all'editoria libraria. E' stato restaurato grazie al contributo della Fondazione Cariplo, pari a 850mila euro - I particolari

E’ stato presentato a Milano il nuovo Laboratorio Formentini per l’editoria, uno spazio dedicato a incontri, mostre, seminari, momenti di formazione e reading, tutti inerenti al mondo editoriale. Il locale, in via Formentini n. 10 (zona Brera), è stato messo a disposizione dall’Assessorato alla Cultura del Comune e restaurato grazie al contributo di Mibact, Centro per il libro e la lettura, Maeci, Regione Lombardia e il sostegno di Fondazione Cariplo, che ha contribuito al restauro dei locali con un finanziamento di 850.000 euro, come precisato da Giuseppe Guzzetti, presidente della Fondazione.

Sulla scia della creazione di Booksinitaly.it e della mostra Milan, a place to read, l’apertura del laboratorio si inserisce nel progetto triennale Copy in Milan, a cura della Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, che si pone l’obbiettivo di valorizzare l’identità editoriale del capoluogo lombardo e di renderlo una porta di comunicazione tra editoria nazionale ed editoria mondiale. Il Laboratorio sarà un luogo di scambio di idee ed esperienze tra i numerosi componenti della filiera editoriale e un’occasione per rafforzare il legame tra il distretto editoriale milanese e il tessuto culturale cittadino.

Per l’inaugurazione il Laboratorio Formentini ospiterà tre diverse iniziative: Milan, a place to read, la mostra internazionale ora arricchita di una nuova sezione, Copy in Milan. Per un osservatorio del distretto editoriale milanese e «A frutto della causa comune». Tracce e frammenti di un percorso nelle carte di Roberto Cerati, una mostra dedicata allo storico presidente della casa editrice Einaudi.

 

Commenti