Le storie brevi hanno poca fortuna in libreria? Cattedrale.eu "intende monitorare, promuovere e sostenere il racconto nella sua forma letteraria..." - I dettagli

Cattedrale.eu (il nome è un omaggio a Raymond Carver) è un nuovo progetto, ideato e coordinato da Rossella Milone e Armando Festa, “dedicato interamente al racconto”. Che nasce “come osservatorio che intende monitorare, promuovere e sostenere il racconto nella sua forma letteraria”.

Come si legge nella presentazione del portale, “in Italia come all’estero, il racconto ha due grossi problemi: non vende e non si legge. Se uno di questi due aspetti sia la causa o l’effetto dell’altro, è di difficile investigazione, e si tratta della dicotomia che sta alla base della questione. Infatti è nel rapporto che si instaura tra scrittori, editori e lettori che risiedono, secondo noi, le cause di questi problemi, ma anche la loro soluzione. Probabilmente, la difficoltà intrinseca – e ormai cristallizzata – di comunicare, vendere, recensire, e quindi pubblicare racconti, risiede soprattutto nell’aspetto ontologico del racconto, nella sua sostanza primitiva: scriverli è difficile, è difficile leggerli (e quindi comunicarli, recensirli, pubblicarli, venderli…). Genere di difficile definizione, dalle tante facce, poliedrico e multiforme, spesso scivoloso e intricato, tanto da richiedere una certa forma di impegno per avvicinarsi al suo cuore segreto, il racconto è certamente meno rassicurante di un romanzo che, invece, porta il lettore mano nella mano lungo tutto il tragitto della sua narrazione. (…) Tali questioni di tipo epistemologico, Cattedrale cercherà di investigarle, sviscerarle e problematizzarle con le sue rubriche specifiche, dedicate alle Interviste agli addetti ai lavori con cui scoprire e indagare le regole sottese, i motivi e le problematiche che circondano il racconto. Puntando un faro sulle dinamiche che circonda l’intera filiera attraverso cui deve passare un libro, cercheremo di indagare i problemi che incontrano i racconti sul mercato, senza volerli necessariamente risolvere, ma ritenendo che smontando certi pregiudizi e certe rigidità e, nel contempo, aiutando il lettore a muoversi nel mondo racconto, si possa generare un comportamento più consapevole e competente nei suoi confronti”.

Sul nuovo portale sono già online, tra le altre, l’intervista alla responsabile della narrativa italiana Einaudi Paola Gallo e quella allo scrittore Paolo Cognetti. Nella sezione “racconti d’autore”, spazio a L’annuncio di Luca Ricci.

In bocca al lupo.

Commenti