“Netflix Queue” è un magazine in cui sono raccolti approfondimenti, interviste e servizi fotografici sui prodotti distribuiti dalla piattaforma di streaming - Cosa c'è da sapere su questo lancio dal sapore "vintage"

No, questa volta la novità non riguarda il lancio dell’ennesima nuova serie, ma quello di una rivista… cartacea: si chiama Netflix Queue ed è un magazine di oltre 100 pagine, in cui sono raccolti approfondimenti, interviste e servizi fotografici sui prodotti distribuiti dalla nota piattaforma di streaming.

L’obiettivo è quello di tenere gli spettatori aggiornati sulle nuove uscite, facendo conoscere i volti degli attori che compariranno sullo schermo e raccontando i dietro le quinte delle varie produzioni.

Netflix queue

Insomma, Queue garantisce un giro nel mondo di Netflix diverso da quello a cui siamo abituati: non più attraverso un mezzo digitale (e ai social in particolare), ma attraverso pagine di carta. Una scelta interessante (e un po’ vintage), se si pensa alla crisi delle riviste cartacee e, soprattutto, se si considera che Netflix è una delle più giovani e grandi società media del mondo, che basa gran parte della sua comunicazione sui nuovi media.

Forse, però, non c’è da stupirsi del tutto: in fondo non sono rare le campagne pubblicitarie di Netflix che invadono le metropoli di tutto il mondo (per esempio, in occasione dell’uscita della terza stagione de La casa di carta, in molte città italiane sono apparsi manichini mascherati da Dalì all’interno di cabine telefoniche), a dimostrazione del fatto che la piattaforma conosce diversi linguaggi e si espande su vari canali.

Ma torniamo alla rivista. Il nome si rifà alla lista di film da noleggiare in DVD, quando Netflix – prima di trasformarsi in un servizio di streaming online – era ancora un servizio di noleggio che spediva film per posta agli abbonati.

Il primo numero vede in copertina Eddie Murphy, per la promozione del nuovo film Dolemite Is My Name, ma non si sa ancora di preciso come e quando potrà essere acquistato. In compenso, pare abbastanza sicuro che, per ora, la rivista sarà distribuita soltanto in inglese.

 

nota: le immagini sono tratte dal profilo Instagram di Netflix Queue

Commenti