"I libri di Seneca, Eschilo, Sofocle, Euripide, Ovidio, Galeno, Quintiliano, Cicerone e Menandro ci parlano, in qualunque fase della vita, a condizione che li si stia ad ascoltare e, dentro di noi, li si trasformi da testi inaccessibili in libri dotati di virtù terapeutiche...”: arriva in libreria “Una spa per l’anima” di Cristina Dell’Acqua

Cristina Dell’Acqua, insegnante e grande appassionata di letteratura greca e latina, scriveUna spa per l’anima. Come prendersi cura della vita con i classici greci e latini (Mondadori), un libro in cui ogni capitolo è una lettura che si prende cura di un aspetto del carattere di ognuno.

L’autrice si prende cura della personalità e del benessere interiore del lettore, perché, come dice lei stessa, “i libri di Seneca, Eschilo, Sofocle, Euripide, Ovidio, Galeno, Quintiliano, Cicerone e Menandro, ci parlano, in qualunque fase della vita, a condizione che li si stia ad ascoltare e, dentro di noi, li si trasformi da testi inaccessibili in libri dotati di virtù terapeutiche”. Per esempio, con Eschilo si può apprendere che c’è coraggio nell’avere paura, con Sofocle la formula della giovinezza, mentre Euripide aiuta ad allenare la forza di volontà.

Una spa per l'anima Cristina Dell'Acqua

La Dell’Acqua porta questa sua passione tutti i giorni in classe, dove, durante le lezioni, gli alunni imparano non solo ad amare gli autori antichi, ma anche che dire eroe in greco è un augurio, come augurare di diventare la persona che si è realmente e che, di solito, si nasconde nelle profondità dell’inconscio. Oppure che il profumo per fumum, che avveniva cioè attraverso il fumo (come per esempio accade con l’incenso), collegava il mondo degli dèi a quello degli uomini.

 

Commenti