Si chiude con un totale di 97.240 biglietti staccati e presenze registrate (+60% rispetto al 2017) Tempo di Libri 2018 - Il bilancio della seconda edizione della Fiera e i commenti dei protagonisti

Spesso (anzi quasi sempre), al termine di fiere e festival, anche in ambito letterario, vengono fornite le cifre sul pubblico molte ore prima della conclusione, e non si sa mai quanto questi numeri siano effettivamente corrispondenti alla realtà, nel bene e nel male. Nel caso di Tempo di Libri – la cui seconda edizione si è appena chiusa a Milano, Fiera Milano, società quotata in Borsa, ha preferito agire diversamente, dando direttamente i dati ufficiali, e aspettando dunque il mattino dopo la fine della manifestazione. Scelta che merita di essere sottolineata.

tempo di libri 1

E veniamo, dunque, ai numeri: “chiude con un totale di 97.240 biglietti staccati e presenze registrate (+ 60% rispetto al 2017) la seconda edizione di Tempo di Libri, la Fiera Internazionale dell’Editoria organizzata dall’Associazione Italiana Editori e da Fiera Milano, nell’ambito di Milano Città creativa Unesco per la Letteratura”.

Da sottolineare, rispetto alla prima edizione, la presenza di molte scolaresche (“16 mila i bambini e ragazzi arrivati quest’anno con le proprie classi per seguire incontri e cimentarsi nei laboratori”).

QUALCOSA DA MIGLIORARE IN VISTA DELLA TERZA EDIZIONE

Certo, come è stato sottolineato in questi giorni, non mancano gli aspetti da migliorare, ad esempio nella parte serale della manifestazione. E si è parlato anche delle vendite negli stand, comunque in netta crescita rispetto alla prima edizione.

In questi giorni si è tornato ineluttabilmente a parlare anche del confronto con il Salone del libro Torino, ma a questo punto, visto il successo dell’edizione appena archiviata, l’appuntamento con Tempo di Libri 2019 appare assicurato, come del resto hanno confermato anche gli organizzatori.

SUCCESSO, IN CONTEMPORANEA, ANCHE PER CARTOOMICS, A RHO FIERA

Un bel weekend per la lettura a Milano, visto che in contemporanea si è svolta a Rho Fiera (con altrettanto successo e migliaia di giovani) Cartoomics – Movies, Comics & Games, manifestazione dedicata agli appassionati (in crescita) di fumetti e graphic novel.

ALTRI NUMERI SU TEMPO DI LIBRI

Torniamo ai numeri relativi a Tempo di Libri: “i cinque sentieri tematici che Tempo di Libri ha proposto al pubblico – Donne (giovedì 8), Ribellione (venerdì 9), Milano (sabato 10), Libri e immagine (domenica 11), Mondo digitale (lunedì 12) – hanno attraversato i 35 mila metri quadrati dei padiglioni, coinvolto 425 espositori (tra case editrici, riviste, associazioni, biblioteche, librerie, enti pubblici, start up) e animato – su un palcoscenico di 37 tra sale, spazi incontri e laboratori – 850 appuntamenti, con la partecipazione di 1.200 ospiti”.
Per la cronaca, anche i due appuntamenti organizzati da ilLibraio.it hanno fatto registrare il tutto esaurito.

tempo di libri 2

I COMMENTI DEGLI ORGANIZZATORI

E veniamo ai commenti del giorno dopo da parte degli organizzatori.

“Volevamo che fosse una festa del libro e così è stato, siamo felicissimi” ha dichiarato Ricardo Franco Levi, Presidente dell’Associazione Italiana Editori. “Milano ha parlato e ha detto ad alta voce: ‘Tempo di Libri ci è piaciuta e la vogliamo ancora’. Adesso – ha aggiunto Levi – parte il lavoro per la prossima edizione: sarà in questi stessi giorni e vorremmo che comprendesse la giornata delle donne, che ci ha portato fortuna. Il nastro color fucsia dell’inaugurazione, tagliato da una bambina, è tra le immagini più belle di questa Fiera”.

Fabrizio Curci, Amministratore Delegato di Fiera Milano, commenta a sua volta: “I numeri in crescita di Tempo di Libri sottolineano la grande partecipazione di pubblico ma anche la qualità dell’offerta di questa seconda edizione, che conferma il ruolo di Milano quale capitale italiana degli editori, degli autori e dei lettori. Tempo di Libri è per noi un evento importante per supportare lo sviluppo di un settore produttivo che in questi cinque giorni di manifestazione ha promosso non solo i libri ma contenuti e valori”.

“L’impostazione che abbiamo dato alla Fiera con cinque giornate organizzate ciascuna intorno a un tema specifico e con un ventaglio di proposte tanto ampio da andare incontro alle curiosità e alle aspettative di un pubblico variegato – ha sottolineato Andrea Kerbaker, direttore di Tempo di Libri – è stata giusta e ha raccolto un altissimo gradimento. Il direttore di una manifestazione di questo tipo lavora in funzione di espositori e visitatori. Se loro sorridono, sorride anche lui. E qui ho visto molti sorrisi”.

LO SPAZIO PER I DIRITTI

Successo atteso e confermato anche per il MIRC │ Milan International Rights Center: oltre 500 i partecipanti, da 32 Paesi, e più di 6.500 appuntamenti. I 170 operatori stranieri e gli oltre 330 italiani “hanno avuto numerose occasioni di consolidare rapporti già avviati ed esplorare nuove opportunità di business”, Novità di quest’anno, il Frankfurt – Milan Fellowship, una stretta collaborazione fra Aie e Buchmesse in occasione di Tempo di Libri. Nei giorni precedenti la Fiera, è arrivata a Milano una delegazione di operatori stranieri per approfondire la conoscenza dell’editoria italiana visitando case editrici, librerie e biblioteche, che è poi confluita nel MIRC.

 

 

 

 

Commenti