Una giuria composta da ragazzi e ragazze di età compresa tra i 16 e i 18 anni, in rappresentanza di 44 scuole secondarie superiori in Italia e 3 all’estero, ha assegnato la seconda edizione del premio Strega Giovani al romanzo Fabio Genovesi, che ha superato... - Quello che c'è da sapere

Lo scorso anno la vittoria del premio Strega Giovani portò molta fortuna in libreria al vincitore, Giuseppe Catozzella. Staremo a vedere se farà bene anche alle vendite del romanzo di Chi manda le onde (Mondadori) di Fabio Genovesi (nella foto sotto, ndr), il vincitore della seconda edizione della sezione destinata agli studenti dell’ambitissimo (e discusso) premio letterario.

Il Premio Strega Giovani, un’iniziativa promossa dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Strega Alberti Spa con il sostegno di Roma Capitale, Unindustria – Unione degli Industriali e delle Imprese Roma Frosinone Latina Rieti Viterbo e BPER Banca ha visto svolgersi oggi pomeriggio a Palazzo Montecitorio la cerimonia di proclamazione, alla presenza di Laura Boldrini.

Chi manda le onde è stato il libro più votato da una giuria composta da ragazzi e ragazze di età compresa tra i 16 e i 18 anni in rappresentanza di quarantaquattro scuole secondarie superiori in Italia e tre all’estero (Berlino, Bucarest, Parigi). Gli studenti, raccolti in gruppi di lettura di dieci per scuola, hanno letto le dodici opere concorrenti all’edizione 2015 del premio e inviato il loro voto per via telematica.

Al vincitore sarà consegnato un assegno di 3000 euro nel corso della serata conclusiva del Premio Strega, giovedì 2 luglio a Villa Giulia.

Durante la cerimonia, coordinata da Edoardo Nesi, scrittore Premio Strega 2011 e deputato in questa legislatura, sono intervenuti Tullio De Mauro, presidente della Fondazione Bellonci, Antonella Sabrina Florio, consigliere della Fondazione Bellonci e componente del Consiglio direttivo della Piccola industria di Unindustria, e Antonio Rosignoli, direttore territoriale della Campania BPER Banca.

Sono stati quindi invitati tre ragazzi a leggere le motivazioni del loro voto (selezionate tra le oltre 120 ricevute dalla Fondazione), ciascuna relativa a una delle tre opere più votate.

I tre libri prescelti dalla giovane giuria (376 le preferenze complessivamente pervenute) ricevono un voto valido per la designazione dei finalisti all’edizione 2015 del Premio Strega:

1. Chi manda le onde (Mondadori) di Fabio Genovesi (voti 69)

2. Dimentica il mio nome (Bao Publishing) di Zerocalcare (voti 47)

3. Storia della bambina perduta (e/o) di Elena Ferrante (voti 35)

Gli autori concorrenti si ritroveranno presso la sede della Fondazione Bellonci mercoledì 10 giugno alle ore 21 per l’annuncio dei finalisti del Premio Strega 2015, eletti dalla giuria composta dagli Amici della domenica, lo storico corpo votante del premio, da 60 lettori forti selezionati ogni anno da librerie indipendenti italiane associate all’ALI e da 15 gruppi di lettura coordinati da scuole, università e Istituti Italiani di Cultura all’estero, per un totale di 460 aventi diritto di voto. Il seggio sarà presieduto da Francesco Piccolo, vincitore del Premio Strega 2014. La serata sarà trasmessa in diretta streaming da Rai Letteratura sul sito www.premiostrega.it a partire dalle ore 20,45.

LEGGI ANCHE:

Premio Strega: Piccolo voterà Elena Ferrante. E Carofiglio… – Verso la cinquina

Commenti