"Fiabe così belle che non immaginerete mai" di Ivano Porpora raccoglie storie per lettori di ogni età, in cui tutto può accadere, sopratutto l'inaspettato. L'autore si prende la massima libertà...

Le Fiabe così belle che non immaginerete mai (LiberAria) di Ivano Porpora sono favole per lettori di tutte le età, storie che trasportano in un mondo incantato dove tutto può accadere, soprattutto l’inaspettato, come suggerisce un titolo che è quasi una sfida. L’autore si prende, e allo stesso tempo concede, la massima libertà, e la morale della favola – se vi sia, non vi sia o quale sia – la lascia all’immaginazione del lettore.

ivano porpora fiabe così belle

“C’era una volta, in un reame lontanissimo…” Così iniziano tutte le fiabe, ma non tutte, poi, proseguono nello stesso modo. Ad esempio in Fiabe così belle che non immaginerete mai di Ivano Porpora, ce n’è una che continuerebbe pressappoco così: “C’era una volta, in un reame lontanissimo, ma lontanissimo tipo: che dovunque avessi casa tu, che fosse a Osimo, a Volterra, a Voghera o perfino a Viadana, questo posto rimaneva sempre lontanissimo, e anche i confinanti dicevano, se chiedevi loro del reame: “Uhh, ma è lontanissimo, aspetti che chiamo mio zio che forse lo sa”, dicevo, in quel reame lontanissimo tutte le famiglie erano divise in: Belli e Brutti…”

bambini-fratelli-leggere

LEGGI ANCHE – Letteratura per ragazzi: abbiamo ancora bisogno di Rodari?

Ivano Porpora vi condurrà in reami incantati dove incontrerete donne belle belle che amano uomini brutti brutti, cavalieri che hanno perduto il loro cuore, donne che cacciano la bellezza con il retino, bambini velocissimi che recapitano messaggi d’amore tra regni rivali, uomini che giocano a briscola con la tristezza, ma senza vincere, cuori che perdono un colpo, ma per donarlo a un cuore che non batte più, bambini che leggono storie d’amore ai sordi, guerre che finiscono facendo PUM! con il fucile, gare all’incontrario e tante altre avventure fantastiche che vi trasporteranno in un mondo magico e capovolto, in cui non importa se non c’è una morale, perché ogni storia di morali ne ha almeno tre, dato che qui tutto, ma proprio tutto, può succedere, persino nulla.

PinocchioIlariaGaspari

LEGGI ANCHE – Rileggere da adulti Pinocchio e tornare bambini

(Visited 440 times, 81 visits today)

Commenti