Sciogliete gli ormeggi e preparatevi a partire con la libreria galleggiante di Londra, "un mondo alternativo di poesia, libri, musica"...

“Fin che la barca va, stai a guardare, quando l’amore viene il campanello suonerà”, cantava Orietta Berti. Per gli amanti dei libri e di Londra, il metaforico campanello suonerà lungo i canali, quando si imbatteranno in Word on the Water, la libreria galleggiante della City.

libreria galleggiante
Fonte immagine: TheGuardian.com

Dal 2011, Jonathan Privett e il suo socio in affari Paddy Screech, gestiscono la “barca dei libri di Londra”, che naviga lungo i canali della capitale accogliendo i clienti a bordo per acquistare un romanzo o per godere di un po’ di musica o di una tazza di tè.

Jonathan Privett: fonte immagine www.gasholder.london. © Dan Hall
Paddy Screech avviato il negozio nel 2011 con il suo socio in affari.
Paddy Screech: fonte immagine www.konbini.com. © Matteo Kirby

La libreria, che contiene una vastissima selezioni di testi usati a prezzi abbordabili, si sposta per i canali di Londra senza un ormeggio fisso: per un periodo è stata a King’s Cross, ma, nonostante una petizione firmata da 5mila sostenitori, è stata costretta a cambiare approdo dalle autorità cui compete la giurisdizione del canale, stabilendosi (momentaneamente) a Hackney Wick, sullo Union Canal.

Come riporta il sito Londradavivere.com Jonathan Privett ha affermato: “Stiamo cercando di ottenere un ormeggio fisso, qui a Hackney oppure a King’s Cross, per il momento è possibile controllare i nostri spostamenti e gli orari di apertura sulla nostra pagina facebook. La parte più difficile è invece spostare continuamente la barca, anche per questo speriamo, a breve, di riuscire a ottenere un attracco fisso”.

Il motivo per cui Jon ha deciso di aprire questa libreria galleggiante è stato spiegato in un’intervista rilasciata al sito Cultora.it: Volevamo creare un mondo alternativo di poesia, libri, musica”.

LEGGI ANCHE:

biblioteca

La storia (e le foto) di una barca-biblioteca itinerante che combatte l’analfabetismo nel Laos

copertina-club

Londra, i club-caffè letterari da non perdere – La gallery

Foyles

Andrete a Londra? Ecco alcune tra le librerie da non perdere

 

(Visited 147 times, 109 visits today)

Commenti