Un romanzo epistolare a puntate nato su Instagram: attraverso parole e immagini, la fotografa Rachel Hulin racconta la storia dei due gemelli Goodman, Harry e Matilda, trentenni di oggi. Un esperimento che durerà nove mesi e che ha già conquistato migliaia di follower... - I particolari su "HeyHarryHeyMatilda"

In editoria i social e la rete sono usati prevalentemente a livello promozionale, quando il libro è già stato prodotto: una fotografa americana Rachel Hulin, collaboratrice del New York Times, ha invece deciso di usarli per produrre il contenuto, per “scrivere” il suo libro. In passato era successo su Twitter. Stavolta tocca a Instagram, sempre più in ascesa…

A partire dallo scorso 15 settembre, infatti, Rachel ha iniziato a postare sul profilo di HeyHarryHeyMatilda un romanzo epistolare, che racconta la storia di due gemelli, Harry e Matilda Goodman, alle prese con i problemi dei trentenni contemporanei. Ogni brano del libro è accompagnato da una foto, a cui viene data la priorità, dato che Instagram è un social di condivisione fotografica, ribaltando il rapporto tra parole e immagini.

post 1 instagram

Le immagini sono tratte dal profilo Instagram HeyHarryHeyMatilda

Il romanzo accompagnerà i suoi follower per nove mesi, in un appuntamento quotidiano in cui sono pubblicate le email dei due gemelli Goodman corredate da un’immagine: alcune immagini appartengono al portfolio dell’autrice, altre sono scattate ad hoc per dare volti e fisionomie riconoscibili ai protagonisti del romanzo.

post 2 instagram

Come riportato dal Giornaledellalibreria.it, nell’intento di rendere ancora più reali i personaggi, l’autrice ha creato anche un sito professionale della protagonista (fotografa di matrimoni per sbarcare il lunario e artista repressa per vocazione), un sito dedicato al romanzo, in cui si possono trovare le varie “puntate” e una newsletter settimanale, con approfondimenti sulla storia dei due gemelli. Un espediente per sottrarre i personaggi alla carta stampata e far assumere loro sostanza, facendoli vivere nel mondo delle relazioni digitali.  

Post 3 Instagram
Al di là del successo o meno di questa iniziativa, il romanzo di Rachel Hulin è un esperimento interessante in quanto il popolo dei social si configura come audience privilegiata e nativa e non solo accessoria e collaterale.

(Visited 84 times, 45 visits today)

Commenti