"Victoria voleva una vita piena di avventure, una vita folle, una vita più grande di lei". Timothée de Fombelle, uno degli autori di punta della letteratura per ragazzi francese, ha pubblicato "Victoria sogna", un libro sulla bellezza dei sogni e del loro modo di colorare la realtà...

Victoria è una ragazzina che sogna di vivere all’insegna dell’avventura, tra duelli e inseguimenti, missioni pericolose e fiumi da guadare: vorrebbe la vita dei protagonisti dei suoi libri preferiti, insomma. Peccato che il suo paesino, Chaise-sur-le-Pont, potrebbe candidarsi a “paese più noioso del mondo”, e mai una volta che arrivi un alieno a portare via sua sorella per sempre. Ben presto, però, si accorge di certe stranezze: libri che spariscono in camera sua, la scomparsa di tre pellerossa Cheyenne del suo amico Jo, e non è un cowboy a guidare l’auto di suo padre?

In Victoria sogna (Terre di Mezzo, traduzione di Maria Bastanzetti), illustrato da Mariachiara Di Giorgio, Timothée de Fombelle, scrittore parigino classe ’73, vincitore di diversi premi tra cui il Prix Saint-Exupéry e il Prix Sorcières, parla del filo che divide la realtà dalla fantasia: insieme a Victoria, davanti a una nuova avventura ci domanderemo: stiamo vivendo un sogno o sta succedendo davvero?

Fombelle è autore di Tobia, pubblicato in italia da San Paolo Edizioni, libro per ragazzi tradotto in ventinove lingue. Per la stessa casa editrice ha pubblicato i due volumi di Vango e nel 2014, con Mondadori, Il favoloso mondo di Perle.

 

(Visited 109 times, 109 visits today)

Commenti