In attesa di vedere come andrà la notte degli Oscar per "American Sniper" di Clint Eastwood, vi proponiamo un viaggio nel cinema di guerra (e nella letteratura che ha raccontato i militari). Spazio, tra gli altri, per Marlon Brando in "Apocalypse Now" di Francis Ford Coppola e per Kirk Douglas in "Orizzonti di gloria" di Stanley Kubrick...

 

American sniper

Chi: Colonnello Kurz

Creato da: Joseph Conrad in Cuore di tenebra (1902), benché nel romanzo non sia un militare.

Interpretato da: Marlon Brando in Apocalypse Now (1979) di Francis Ford Coppola.

Cosa dice: «Io ho visto degli orrori. Orrori che ha visto anche lei. Ma non ha il diritto di chiamarmi assassino. Ha il diritto di uccidermi. Ha il diritto di fare questo. Ma non ha il diritto di giudicarmi. E’ impossibile trovare le parole per descrivere ciò che è necessario per coloro che non sanno… cosa significhi l’orrore. L’orrore… L’orrore ha un volto. Bisogna farselo amico. L’orrore e il terrore morale sono i tuoi amici. E se non lo sono… allora sono nemici da temere. Nemici veri.»

-Chi: Colonnello Nathan R. Jessup

Creato da: Aaron Sorkin nel dramma teatrale A Few Good Men (1989).

Interpretato da: Jack Nicholson in Codice d’onore (1992) diretto da Rob Rainer e sceneggiato da Sorkin.

Cosa dice: «Viviamo in un mondo con muri che devono essere sorvegliati. Chi lo farà? […] Ho più responsabilità di quelle che vi immaginate. […] La mia esistenza, per quanto grottesca, salva delle vite! Ma nel vostro subcosciente, di cui non parlate mai alle feste, avete bisogno di me su quel muro. Usiamo parole come onore, codice, lealtà…  Sono l’essenza delle nostre vite. Per voi sono uno scherzo! Non ho né il tempo né la voglia di spiegarmi a uno che ha bisogno della mia protezione, ma dubita su come lo faccio. Sarebbe meglio ringraziarmi. O prendere un fucile e fare la sentinella.»

Colonnello Nathan R. Jessup

 

-Chi: Sergente maggiore Hartman

Creato da: Gustav Hasford nel romanzo (parzialmente autobiografico) Nato per uccidere (1979). Nel romanzo, il nome del sergente maggiore è Gerheim.

Interpretato da: R. Lee Ermey in Full Metal Jacket (1987) di Stanley Kubrick.

Cosa dice: «Se voi signorine finirete questo corso e se sopravvivrete all’addestramento… sarete un’arma! Sarete dispensatori di morte, pregherete per combattere! Ma fino a quel giorno siete uno sputo, la più bassa forma di vita che ci sia nel globo! […] Dato che sono un duro non mi aspetto di piacervi, ma più mi odierete, più imparerete. […] I miei ordini sono di scremare tutti quelli che non hanno le palle necessarie per servire nel mio beneamato corpo! Capito bene, luridissimi vermi?»

Chi: Colonnello Dax

Creato da: Humphrey Cobb nel romanzo Orizzonti di gloria (1935).

Interpretato da: Kirk Douglas in Orizzonti di gloria (1957) di Stanley Kubrick.

Cosa dice: «Signori, ci sono momenti in cui mi vergogno di fare parte del genere umano, e questa è una di quelle occasioni. […] L’attacco di ieri mattina non è una macchia per l’onore della Francia, e di sicuro non è un’onta per i combattenti di questa nazione. È questa corte marziale a essere una macchia e un’onta. Questo processo è una parodia di giustizia. Signori della corte, dichiarare colpevoli questi uomini sarebbe un crimine che non vi darà pace fino alla fine della vostra vita.»

-Chi: Joe Bonham

Creato da: Dalton Trumbo nel romanzo E Johnny prese il fucile (1939)

Interpretato da: Timothy Bottoms in E Johnny prese il fucile (1971) di Dalton Trumbo.

Cosa dice: Nulla. Durante la prima guerra mondiale, Jo ha infatti perso bocca, orecchie, naso, gambe e braccia in un’esplosione ed è quindi confinato in un letto d’ospedale, perfettamente cosciente ma impossibilitato a comunicare e a muoversi. Daltron Trumbo lottò per oltre vent’anni per realizzare questo potentissimo apologo contro la guerra e la violenza.

LEGGI ANCHE:

Nomination agli Oscar 2015, spiccano i tanti film tratti da libri

I 6 scienziati più “pericolosi” del cinema (e i libri che li hanno ispirati)

Alan Turing e i replicanti: books, film & tech #2

Commenti