L'autrice de "Il ladro gentiluomo" vince l'edizione 2019 del premio Bancarella, in cui a votare sono i librai. Alessia Gazzola: "Sono commossa e felice" - I particolari

Il Premio Bancarella 2019, arrivato alla 67esima edizione, e in cui a votare sono i librai, va ad Alessia Gazzola per Il ladro gentiluomo (Longanesi), con con un totale di 149 voti su 160 schede pervenute: “Sono commossa e felice. Sento di dover ringraziare di vero cuore i librai, è un riconoscimento incredibile per me. E ringrazio la mia casa editrice, la Longanesi, e il gruppo GeMS, per l’affetto, il rispetto e la protezione. Con loro mi sento come in una famiglia”, ha dichiarato al termine l’autrice, celebre per la serie L’Allieva (diventata anche una fiction di successo) e ora in libreria con Lena e la tempesta (Garzanti).

Secondo classificato Marco ScardigliÉvelyne, Interlinea (88 voti); terzo Marino Magliani, Prima che te lo dicano gli altri, Chiarelettere (68 voti); quarto Giampaolo SimiCome una famiglia, Sellerio (66 voti); quinto Tony LaudadioPreludio a un bacio, NN Editore (57 voti); sesta Elisabetta CamettiDove il destino non muore, Cairo (49 voti).

Sullo sfondo di Piazza della Repubblica a Pontremoli, Sara Rattaro, Presidente del Premio e vincitrice del Premio Bancarella 2015 con il romanzo Niente è come te (Garzanti), insieme a Gioia Marzocchi hanno consegnato in diretta il premio.

Presenti alla cerimonia i sei finalisti del Premio Bancarella 2019, vincitori del Premio Selezione Bancarella: la stessa Alessia Gazzola, Elisabetta Cametti,Tony Laudadio, Marino Magliani, Marco Scardigli e Giampaolo Simi. 

I librai indipendenti, insieme alla Fondazione Città del libro, alle Associazioni dei Librai Pontremolesi e delle Bancarelle, e col supporto del Comune di Pontremoli, mantengono viva la lunga tradizione del premio, fatta nascere nel 1952 dai librai ambulanti.

 

Commenti