Da news

"Una donna normale": la nuova protagonista di Roberto Costantini

"Una donna normale": la nuova protagonista di…

Giorno della Memoria 2020: nuovi libri sulla Shoah, tra romanzi, saggi e biografie

Giorno della Memoria 2020: nuovi libri sulla…

"Stardust memories", un audiodocumentario sulla Roma di inizio millennio

"Stardust memories", un audiodocumentario sulla Roma di…

La pirateria colpisce pesantemente anche il mondo del libro - La ricerca

La pirateria colpisce pesantemente anche il mondo…

John Berger, per una nuova pratica dello spazio e del tempo

John Berger, per una nuova pratica dello…

"Caro bullo...": la lettera di Martina Attili. Dopo "Cherofobia", il suo primo libro

"Caro bullo...": la lettera di Martina Attili.…

Libri: anche nelle classifiche internazionali prevalgono gli autori locali (ma non mancano le eccezioni)

Libri: anche nelle classifiche internazionali prevalgono gli…

"Un incrocio magistrale fra commedia nera e dramma storico": Fabiano Massimi racconta Jojo Rabbit

"Un incrocio magistrale fra commedia nera e…

Arriva la seconda stagione della serie tratta da "L'amica geniale" di Elena Ferrante

Arriva la seconda stagione della serie tratta…

Dalla A alla Z: tutto ciò che rende uniche le librerie

Dalla A alla Z: tutto ciò che…

I premi della Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri

I premi della Scuola per Librai Umberto…

"Per un pugno di libri" è tornato: ogni sabato su Rai3 si gioca con la letteratura

"Per un pugno di libri" è tornato:…

L'autore

Giovanni Verga

Giovanni Verga

Giovanni Verga (Catania 1840-1922) perfezionò nei suoi romanzi la teoria del Verismo, diventandone il massimo esponente. Dopo i primi romanzi (Storia di una capinera, Eros, Tigre reale) scrisse una serie di novelle di successo dove sperimenta un nuovo linguaggio, che riproduce la lingua parlata e il flusso di coscienza dei personaggi, tratti per lopiù dall’ambiente che gli fu più congeniale, quello della campagna siciliana. Fra le raccolte di novelle si ricordano Vita dei campi (1880) e Novelle rusticane (1883). Scrisse anche romanzi, che avrebbero dovuto costituire il Ciclo dei Vinti sul modello di Emile Zola. Di questi, sono stati portati alla fine solo I Malavoglia e Mastro Don-Gesualdo, accolti con freddezza dal pubblico.

Citazioni libri autore

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
Le novelle – Volume 2

Le novelle – Volume 2

G. Verga

Introduzione e note di Nicola MerolaNelle novelle più tarde, raccolte in questo volume, Verga si svincola almeno in parte…

Mastro don Gesualdo

Mastro don Gesualdo

G. Verga

Introduzione e note di Nicola MerolaSeconda opera del progettato ciclo dei Vinti dopo i Malavoglia, Mastro-don Gesualdo,…

I Malavoglia

I Malavoglia

G. Verga

Introduzione e note di Nicola MerolaNei Malavoglia, il romanzo verista per antonomasia, Verga si immerge nel microcosmo…

Le novelle (vol. II)

Le novelle (vol. II)

G. Verga

Il volume contiene le raccolte: Vagabondaggio, I ricordi del capitano d’Arce, Don Candeloro e C.i, Novelle

Le novelle – Volume 1

Le novelle – Volume 1

G. Verga

Introduzione e note di Nicola MerolaNel 1874, con il «bozzetto siciliano» Nedda, Verga si accosta a un genere, la…

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.