Quasi quattro anni fa, nel settembre 2015, inaugurava nel cuore di Brera, negli spazi della ex canonica di San Carpoforo, il Laboratorio Formentini per l'editoria, gestito da Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, che ne coordina le attività...

Quasi quattro anni fa, nel settembre 2015, inaugurava nel cuore di Brera, negli spazi della ex canonica di San Carpoforo, il Laboratorio Formentini per l’editoria, gestito da Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, che ne coordina le attività. Uno spazio nato per porsi come riferimento per le professioni editoriali.

Ora, sul finire della quarta stagione, il Presidente di Fondazione Mondadori Luca Formenton firma, insieme ai partner e alla presenza di Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura del Comune di Milano, la “Carta dei Valori”, documento che sancisce i princìpi che ne ispirano l’attività, con l’idea, come si legge in un comunicato, “che resti sempre un luogo di divulgazione aperto al pubblico e alla città, ma anche uno spazio di incontro, confronto e formazione per i professionisti dell’editoria”.

Formenton commenta: “L’adesione e la partecipazione alle numerose iniziative del Laboratorio dimostra che la cultura editoriale trova sempre una modalità innovativa di operare. I professionisti di oggi, e anche quelli di domani, trovano qui lo spazio e il terreno per nuove idee, nella prospettiva di coinvolgere un numero sempre maggiore di cittadini”.

Si trovano all’interno del Laboratorio anche gli uffici organizzativi di BookCity Milano, così come nasce nei suoi spazi la candidatura di Milano Città creativa per la letteratura Unesco, riconoscimento ottenuto dal capoluogo lombardo nel 2017.

In quattro anni di attività il Laboratorio Formentini ha ospitato e partecipato all’organizzazione di oltre 40 mostre di grafica, illustrazione, archivio e biblioteca e di più di 500 corsi e incontri dedicati alle professioni editoriali.

L’appuntamento per la firma è per mercoledì 29 maggio alle ore 18.

Commenti