Arrivano da una libreria indipendente di Brooklyn i distributori automatici di poesie, che si trovano in piccole sfere di plastica colorata. Il ricavato è devoluto in beneficenza...

Dopo i distributori di sigarette che propongono libri e le macchinette che regalano racconti, ecco arrivare da Brooklyn un’altra novità letteraria: le macchinette che erogano poesie.

Questi distributori automatici di poesie sono simili a quelle macchinette che erogavano caramelle e portachiavi all’interno di piccole sfere di plastica: basta inserire un quarto di dollaro e girare la manovella per ricevere una pallina di plastica colorata con al suo interno un breve componimento, decorato ad acquarelli.

Come riporta Bustlel’iniziativa nasce da una delle librerie indipendenti più originali di Brooklyn, dal nome Books Are Magic: la proprietaria è la scrittrice Emma Straub, autrice del romanzo I vacanzieri (Rizzoli, traduzione di A. Mioni); il negozio è noto soprattutto per la passione che accomuna tutti i collaboratori e, all’interno, lo staff tiene una lavagna dove appuntare liste letterarie come “donne toste del romanzo” e “fratelli e sorelle in letteratura“.

Inoltre, il ricavato delle macchinette che distribuiscono poesie non andrà alla libreria, ma sarà devoluto a Planned Parenthood, un’associazione no profit che si occupa di difendere il diritto ad abortire, offre assistenza sanitaria, si occupa di educazione sessuale e metodi anticoncezionali negli Stati Uniti.

Nota: le foto in alto provengono dall’account Instagram della libreria. 

Commenti