Anche nel 2018 saranno numerosi le scrittrici e gli scrittori all'esordio. ilLibraio.it ha selezionato gran parte dei debutti narrativi italiani in arrivo - Lo speciale

Anche nel 2018 saranno numerose le scrittrici e gli scrittori all’esordio. ilLibraio.it ha selezionato gran parte dei debutti narrativi italiani in arrivo: un approfondimento che non ha la pretesa di essere esaustivo, anche perché sono decine e decine le case editrici italiane più o meno note che pubblicano romanzi e raccolte di racconti di autori esordienti, e inoltre molte uscite, in particolare nella seconda metà dell’anno, non sono ancora state definite.
In questa selezione (le proposte non sono in ordine di importanza), in cui non mancano libri già venduti all’estero, sono stati considerati anche gli esordi nella narrativa di autori che in precedenza si sono dedicati, ad esempio, alla saggistica, alla varia o alla poesia. Ovviamente, tra un anno, sarà interessante verificare quali tra queste scrittrici e questi scrittori avranno lasciato il segno. E sarà forse più facile, una volta letti i tanti debutti in uscita, individuare eventuali punti di contatto, tematici o stilistici, tra le nuove voci della narrativa italiana.

Nell’aprile 2017 Gabriele Del Grande è stato detenuto due settimane in Turchia per aver incontrato un disertore dello Stato Islamico lungo la frontiera siriana. Dawla, in uscita a maggio per Mondadori, racconta quell’incontro e i precedenti sei mesi di viaggio, alla ricerca dei protagonisti di una delle storie più dibattute dei nostri tempi, quella dell’ascesa e della caduta dell’Isis. Il libro del toscano Del Grande viene presentato come un “romanzo del reale, a metà strada tra storytelling e geopolitica”.

Gabriele Del Grande
Gabriele Del Grande

Nella prima parte del nuovo anno a Segrate ci sarà anche il debutto di Matteo Raimondi, classe ’86, romano, in libreria a marzo con Si spengono le stelle, thriller storico che ci porta nel 1691, a York, Nuova Inghilterra, quando è in corso un processo lento e difficile, la colonizzazione del Nuovo Mondo…
Restiamo in casa Mondadori per segnalare un debutto nato sui social: quello di Marzia Sicignano, studentessa universitaria di vent’anni, che vive a Pompei e che su facebook si è fatta notare con la pagina “Io, te e il mare”. Il suo primo romanzo, omonimo (in vendita da aprile), è “un viaggio nel mondo emotivo di una ragazza fragile e sentimentalmente confusa”.

Emanuela Canepa
Emanuela Canepa

Da Mondadori a Einaudi: ad aprile vedrà la luce per Stile Libero L’animale femmina di Emanuela Canepa, vincitrice del Premio Calvino 2017, che descrive un gioco di seduzione (ma senza sesso) tra un misterioso anziano avvocato e una giovane donna: “una storia di riscatto che unisce l’archetipo del pigmalione e una figura femminile narrativamente nuova”, si legge nella presentazione.

Torniamo nel capoluogo lombardo: in casa Rizzoli sono in arrivo tre esordi: si comincia a gennaio con L’isola che brucia di Emma Piazza, che racconta la storia di una famiglia distrutta dalla vendetta. L’autrice, classe ’88, è nata a Pavia e vive a Barcellona, dove lavora come scout letterario.

emma piazza

A marzo tocca a Corrado De Rosa, psichiatra forense, esperto dell’uso della follia nei processi di mafia e terrorismo e autore di pubblicazioni saggistiche e scientifiche: L’uomo che dorme inaugura una serie gialla che ha come protagonista il quarantenne Antonio Costanza, psichiatra e consulente dei tribunali per i crimini violenti, costretto a scegliere tra ciò che la legge prescrive e quello che sarebbe giusto fare…

Corrado De Rosa
Corrado De Rosa

Bisognerà invece aspettare l’autunno per l’uscita, “in contemporanea mondiale”, de La distanza tra me e i ciliegi di Paola Peretti, che racconta la storia di Mafalda, bambina di nove anni dalla fervida fantasia. Purtroppo una malattia la renderà cieca ma, perdendo la vista, Mafalda scoprirà un modo nuovo di approcciarsi al mondo. Tra l’altro, la progressiva cecità affligge anche l’autrice.

beppe tosco

Da anni Beppe Tosco scrive i testi di attori comici (fra gli altri, di Enrico Bertolino, Ale e Franz, Luca e Paolo, Geppi Cucciari) ed è l’autore di fiducia di Luciana Littizzetto. Fortunata anche la sua carriera di autore di libri comici. Il 16 gennaio Frassinelli pubblicherà il suo esordio narrativo, Favola spatter, il racconto “apparentemente surreale, in realtà spietato”, della nostra società.
A maggio sarà il turno del debutto narrativo del giornalista Enrico Pedemonte: I ribelli è allo stesso tempo una storia psicologica e di spionaggio, e racconta della “guerra fredda silenziosa” che continua nonostante la fine della guerra fredda “ufficiale”.
Sempre in casa Frassinelli a giugno vedrà la luce Non dire cazzo di Francesca Rimondi, la storia di una madre bolognese alle prese con due figli. Anche in questo caso un libro “nato” sulla pagina Facebook dell’autrice.

Camille ama lo stadio, la sua curva e la sua piccola città portuale. È proprio prima di una partita che la sua vita “si spezza”, investita da una macchina guidata da un gruppo di ultras… Silvia Ciompi, giovane autrice già protagonista ai Wattys 2017 (su Wattpad), ad aprile debutta in libreria per Sperling & Kupfer con Tutto il buio dei miei giorni, sulla storia d’amore tra Camille e Teschio.

Eloisa Donadelli.
Eloisa Donadelli

A giugno, sempre per Sperling, esce Le voci delle betulle di Eloisa Donadelli, autrice valtellinese: il romanzo è la storia di una donna che ritrova se stessa e le sue radici proprio a contatto con la natura.

Filippo Iannarone - foto di Michael Belk
Filippo Iannarone – foto di Michael Belk

In casa Piemme a febbraio uscirà Il complotto Toscanini, giallo d’esordio di Filippo Iannarone, che l’autore ha ambientato negli anni a ridosso della caduta del fascismo.

Pierozzi_Luce in una notte romana
In aprile sarà la volta del debutto di Alessandro Pierozzi, finalista al premio Calvino 2016: Luce in una notte romana copre vent’anni di storia italiana, dalla ricostruzione post-bellica all’inizio della contestazione studentesca, e ha per protagoniste due donne agli antipodi…

In vista della Giornata della Memoria Mondadori Electa proporrà Fuga da Berlino di Paolo Chiappero; l’autore, architetto, parla della fuga di Giacomo e Rino dai campi di prigionia tedeschi: una storia vera, “quella di mio padre e del suo compagno meccanico. Non è però la trascrizione su dettatura di un racconto, bensì un collage di ricordi frammentati, di battute estemporanee, di imprecazioni che ho colto e raccolto in quarant’anni di convivenza con lui. Giacomo, come credo tutti quelli che hanno vissuto quei terribili periodi, non ha mai voluto ricordare. Anche per questo ho scelto di iniziare questo romanzo solo dopo la sua morte, avvenuta il 27 gennaio 2010 all’età di 93 anni”, ha spiegato Chiappero.

Fiori sopra l'inferno ilaria tuti

Fiori sopra l’inferno (Longanesi) segna il debutto nel thriller di Ilaria Tuti. L’autrice, che vive in Friuli, in un paesino alle pendici di una montagna, ha tra i suoi riferimenti letterari maestri del genere come Stephen King e Donato Carrisi e il suo libro è stato tra i più contesi dell’ultima Fiera di Francoforte. Il lettore di questo esordio si imbatterà in una serie di aggressioni a sfondo sadico che turbano la quiete di un paesino delle Dolomiti friulane. Alcune vittime muoiono in seguito alle ferite. Tra i boschi e le pareti rocciose a strapiombo, infatti, si nascondono non pochi segreti. A intervenire sarà Teresa Battaglia, commissario di polizia specializzato in profiling: la sua vera arma è la mente, non la pistola e nemmeno la divisa. Per la prima volta, però, è proprio la sua mente a tradirla… il commissario dovrà cercare faticosamente un nuovo equilibrio per comprendere appieno la psicologia del killer e provare a salvare l’ultima vittima…

silvia truzzi
Silvia Truzzi

Con Fai piano quando torni, in uscita per Longanesi l’8 marzo, esordisce nella narrativa Silvia Truzzi, firma de Il Fatto Quotidiano, che nel suo primo romanzo racconta la storia di una rinascita e dell’improbabile amicizia tra due donne diversissime: giovane e bella, laureata in Giurisprudenza, avvocato e ricercatore universitario, Margherita sembra avere, agli occhi degli altri, tutto quello che una ragazza di ottima famiglia può desiderare. Ma nella sua vita non tutto è andato come sperava: otto anni prima suo padre è venuto a mancare all’improvviso. Poi, dopo una relazione di cinque anni, è stata lasciata dal fidanzato. Margherita però non sa che tutto sta per cambiare: ricoverata in ospedale dopo un grave incidente d’auto, si trova a dover condividere la stanza in ortopedia con la signora Anna, ex cuoca 76enne, vivace e invadente, che si è rotta un femore ma non vuole saperne di stare ferma…

Nient’altro al mondo di Laura Martinetti e Manuela Perugini

Una storia di amicizia e maternità, scritta a quattro mani e narrata a due voci alternate: in casa Garzanti si punta su Nient’altro al mondo (in uscita il 22 febbraio) di Laura Martinetti e Manuela Perugini. Le protagoniste del romanzo, Alma e Maria, apprendono di essere incinte a pochi mesi di distanza l’una dall’altra. Sono in momenti diversi delle loro esistenze, eppure d’un tratto così simili. Come è accaduto sempre per loro due: amiche dai banchi del liceo, non c’è stata esperienza che non sia stata condivisa. Ora è arrivata quella notizia che cambia tutto. Ma le loro strade si dividono presto: il sogno di Alma continua mese dopo mese, mentre quello di Maria si spezza in una fredda giornata d’autunno lasciandola con un incolmabile senso di vuoto…

Natascia Lusenti
Natascha Lusenti

Garzanti sarà anche l’editore dell’esordio di Natascha Lusenti, conduttrice di Ovunque sei, programma di Radio 2: ogni mattina l’autrice legge in onda il Risveglio, che racconta istanti, sensazioni, momenti per iniziare meglio la giornata. I risvegli sono pubblicati con successo anche su Facebook. Il primo libro narrativo di Lusenti, in uscita a maggio, prende proprio spunto da quest’idea. La protagonista, Emilia, 30enne disoccupata, si trasferisce a Milano (con due gatti) in cerca di una nuova vita. Non trova però l’accoglienza che sperava… ma non si arrende, e decide di conquistare i condomini che la osteggiano. In che modo? Tutti i giorni inizia ad appendere alla bacheca del condominio un “risveglio”…

francesco maria colombo

Una storia d’amore tra due personaggi eminenti della letteratura francese, ambientata nella Parigi di fine ‘800, tra eros e poesia. La racconta Francesco Maria Colombo ne Gli amanti (Ponte alle grazie, in uscita ad aprile). L’autore compie una ricerca sull’immagine e sul tempo. Colombo, direttore d’orchestra e fotografo, oltre che autore e conduttore tv (Papillons, Classica HD), nel libro ci parla di Marie de Régnier, donna libera, spregiudicata e geniale…

Mary Barbara Tolusso
Mary Barbara Tolusso

Non è un esordio assoluto, quello di Mary Barbara Tolusso, ma L’esercizio del distacco, in uscita prima dell’estate, segnerà il debutto del nuovo progetto editoriale che Bollati Boringhieri ha affidato alla consulenza dello scrittore Andrea Bajani. Tolusso, apprezzata poetessa di Pordenone, finora ha pubblicato un solo libro in prosa: L’imbalsamatrice (Gaffi, 2009). Il suo nuovo libro vede protagonisti tre ragazzi che vivono in un collegio a pochi passi da un confine immerso nei boschi e nel vento. I tre si amano con lo slancio incondizionato dell’adolescenza e con il terrore di abbandonarsi all’amore vero…

Sono due i debutti in arrivo in casa Giunti: quello di Silena Santoni, in uscita a marzo con Una ragazza affidabile (collana Scrittori Giunti) e quello di Anna Martellato, in libreria a febbraio con La prima ora del giorno (collana A). Santoni, fiorentina, per molti anni ha insegnato Lettere nelle scuole medie e superiori. La protagonista del romanzo di Martellato (autrice classe ’81, allieva della scuola di scrittura e storytelling Palomar), resta incinta nel momento sbagliato…

Uscirà a marzo per Bompiani Il figlio delle Rane, romanzo scritto a quattro mani da Giulio Beranek (tarantino, classe ’87, discendente da generazioni di “professionisti dello spettacolo viaggiante”, ma soprattutto attore) e Marco Pellegrino (sceneggiatore di Novara, classe ’84). Beranek e Pellegrino stanno girando insieme un docufilm ambientato nel mondo dei luna-park. Dalla loro amicizia, che è anche un sodalizio creativo, è nato questo romanzo, ambientato nel mondo dei giostrai.

bompiani

Tra aprile e maggio Bompiani proporrà anche Spigola o agnello di Federico Riccato, classe ’76, di Mestre: il lettore del suo primo romanzo, in cui si mescolano atmosfere nere e scrittura leggera, si imbatte in un tesoro ripescato nella laguna di Venezia e in un ricercatore universitario dalla doppia personalità…

Il 25 gennaio Feltrinelli pubblicherà La splendente, con cui Cesare Sinatti, classe 1991, ha vinto Premio Calvino 2016. Si tratta di un’operazione letteraria ambiziosa, una riscrittura del ciclo omerico. Nei ventiquattro capitoli che compongono il romanzo – tanti quanti i libri dell’Iliade e dell’Odissea -, l’autore, dottorando in filosofia antica presso l’Università di Durham, passa dai toni lirici dell’amore alla vividezza delle battaglie, descrivendo vicende di antichi eroi.
Ad aprile sarà la volta del debutto del giovanissimo Rocco Civitarese, che ha da poco compiuto 18 anni e che frequenta il liceo classico a Pavia. Come Pietro, il protagonista del suo libro, ha origini abruzzesi. Un romanzo, Giaguari invisibili, che descrive l’adolescenza e che ricorda le atmosfere di Ammaniti. Insieme a Pietro ci sono anche Giustino e Davide, tutti iscritti all’ultimo anno di liceo. Un’età senza compromessi, in cui tutto pare a portata di mano, ma anche pronto a sfuggire per sempre…

Carlo Carabba marsilio

Marsilio, come abbiamo anticipato, a marzo pubblicherà Come un giovane uomo, memoir al limite dell’autofiction che segna il debutto in prosa di Carlo Carabba, classe ’80, responsabile editoriale della narrativa italiana della Mondadori, che ha già pubblicato due raccolte di poesie.

Difficilmente Adelphi propone esordi. E Matteo Codignola (che sarà in libreria con Vite brevi di tennisti eminenti) e Guido Vitiello (in uscita con Una visita al Bates Motel) non sono certo due debuttanti. I loro prossimi libri non si possono definire romanzi, ma neppure saggi: si tratta di testi narrativi ibridi, e in questo caso per entrambi si può parlare di prima volta: Codignola raccoglie quindici racconti legati ad altrettante fotografie, ritrovate per caso, di grandi giocatori degli anni ’50; Vitiello propone una guida alle stanze in cui Hitchcock ha girato Psycho raccontando, con la scelta degli oggetti che la arredano, una storia parallela a quella del film, forse ancor più perturbante.

Andrea Esposito
Andrea Esposito

Il 25 gennaio Il Saggiatore pubblicherà Città assediata (titolo provvisorio) di Andrea Esposito. L’autore, nato a Roma nel 1980, è un libraio, scrive di cinema e ha sceneggiato, con i registi, il film Et in terra pax. Ha pubblicato diversi racconti e il suo romanzo, ambientato in un futuro anteriore, “prossimo e remoto”, è stato finalista al Premio Calvino: ai margini di una città ridotta in macerie vive un ragazzo di nome Giovanni. “La sua casa è su una terra incendiata dal gelo, in una periferia esangue, accasciata al relitto di un acquedotto romano nei pressi di una ferrovia morta. Una voce segue Giovanni e lo spinge a testimoniare la fine del mondo…”.

francesco iannone
Francesco Iannone

A settembre la casa editrice indipendente milanese proporrà il “visionario” La Sperduta di Francesco Iannone, nato a Salerno nel 1985, autore di due raccolte di versi (Poesie della fame e della sete e Pietra lavica). Un debutto narrativo, come si legge nella scheda di presentazione, “ambientato sullo sfondo di un mediterraneo inaudito, una terra antica dove si possono però riconoscere alcune drammatiche cronache della contemporaneità, raccontata con uno stile che ricorda la fiaba oscura, l’epopea greco-romana, la letteratura mistica e la tradizione tragica, e attraversata da un linguaggio esoterico e da lampi di indecifrabile stregoneria…”.

andrea moro
Andrea Moro

L’esordiente su cui punterà La Nave di Teseo nella prima parte dell’anno è Andrea Moro, neurolinguista e saggista di successo, tradotto in tutto il mondo. Il segreto di Pietramala, il suo primo romanzo, in uscita a metà gennaio, è un thriller che si svolge tra un paesino della Corsica e New York, sulle tracce di una misteriosa lingua scomparsa

Bianca Rita Cataldi
Bianca Rita Cataldi

Bianca Rita Cataldi, già finalista al Campiello Giovani 2009, debutta a fine febbraio per HarperCollins Italia con I fiori non hanno paura del temporale, romanzo d’iniziazione che ha al centro il legame tra due sorelle, ambientato a Bologna nel 1997, e che si inserisce nel filone “retromania” (le musicassette e una macchina da scrivere Olivetti sono elementi centrali del racconto). L’autrice, nata a Bari, laureata in Filologia Moderna, diplomata al Conservatorio, ha appena vinto un dottorato a Dublino dove lavora come editor e ghostwriter.

Paolo Longarini
Paolo Longarini

Sempre HarperCollins Italia a fine marzo proporrà Tutte le prime volte di Paolo Longarini: per la sua, di prima volta, l’autore romano classe ’69 ha scelto il ritratto spassoso di una famiglia: il protagonista del libro è un padre alle prese con le due figlie.

Leggi anche

Mi vivi dentro, in uscita a inizio marzo per DeA Planeta, è il memoir d’esordio di Alessandro Milan, un libro che si annuncia “struggente”, in cui il giornalista racconta il suo amore per Francesca Del Rosso, alias Wondy, morta nel dicembre 2016, a soli 42 anni, dopo aver raccontato con empatia la sua battaglia con il tumore. Nel libro c’è spazio per i mesi della malattia, ma anche per i ricordi legati all’inizio della storia d’amore tra Milan e Francesca. E si parla anche del presente, con un padre che deve crescere da solo i propri figli.

Alessandro Milan - foto di Mauro Consilvio
Alessandro Milan – foto di Mauro Consilvio

Di posti come Camporammaglia, in Abruzzo, ne esistono parecchi. Paesi aggrappati alla loro fissità millenaria, a leggi ataviche che li tengono in ostaggio, agli Appennini che li inghiottono – col bar più vicino a cinque chilometri, la città a mezz’ora di macchina. Fino a quando arriva il terremoto… a marzo sarà in libreria per Laterza Gli 80 di Camporammaglia di Valerio Valentini. Il libro fa parte della serie “Storie di questo mondo”, che ha un profilo narrativo (nella stessa collana, Progetto Blumkin di Christian Salmon e Succede ad Aleppo di Domenico Quirico).

Eleonora Marangoni, romana classe ’83, laurea a Parigi in Letterature comparate, dal 2014 vive a Milano, dove si occupa di comunicazione, design, pubblicità e giornalismo culturale. Nell’autunno 2018 Neri Pozza pubblicherà Lux. O come farla finita col passato, con cui l’autrice ha vinto il Premio Nazionale di Letteratura promosso dalla stessa casa editrice. Il libro è una commedia di caratteri, costruito con “un’esilarante concatenazione di eventi”…

Di Battista Sem

Tra gli esordi di SEM del nuovo anno segnaliamo Vito Di Battista, classe ’86, in uscita a febbraio con L’ultima diva dice addio, biografia immaginaria di un’attrice decaduta, e Sabrina Nobile, giornalista del gruppo de Le Iene, che racconta una storia attuale, quella di una donna che deve “ripartire” dopo la drammatica fine del suo matrimonio.

Sabrina Nobile
Sabrina Nobile

E veniamo a minimum fax: a maggio sarà in libreria Orso Tosco (non è uno pseudonimo, ma un nome reale), classe ’82, al debutto nel romanzo dopo numerosi racconti. La trama di Aspettando i Naufraghi è presto detta: tra i partecipanti a una festa sfrenata, che si conclude con un suicidio collettivo, Massimo è l’unico a non premere il grilletto. Ma non ha cambiato idea grazie a una ritrovata speranza. Non si è ucciso soltanto perché Piero, suo padre, è da tempo confinato in un Hospice per malati terminali, ed è con lui che Massimo decide di trascorrere il poco tempo che rimane. La fine, infatti, è vicina.

newton compton

Restiamo a Roma: La fortezza del castigo, romanzo storico e d’avventura scritto a quattro mani da due drammaturghi (Pierpaolo Brunoldi e Antonio Santoro) sarà pubblicato il 15 febbraio da Newton Compton. La vicenda si svolge nel Duecento, tra la Francia e l’Italia. Protagonisti sono Bonaventura, Francesco d’Assisi, Innocenzo III. E una misteriosa reliquia in possesso del santo francescano, l’unica che può impedire l’avvento dell’Anticristo…

Fandango nel 2018 proporrà La bambina falena di Luca Bertolotti (a settembre), libro dalla trama originale: Greta a tre anni si è ritrovata bagnata di mare e abbandonata su una spiaggia, nessuno sa da dove venga e nessuno la reclama. Il suo corpo culla una sindrome che le dà ossa di adamantio e una pelle che si allunga, ma della sua famiglia non ricorda nulla, se non una strada in discesa, una donna dai capelli gialli e il gioco dell’oca. Anni dopo, ormai poco più che ventenne torna su quella spiaggia per dare un po’ di ordine alla sua vita piena di dolore…

Dea Curic
Dea Curic

E sempre Fandango nel giugno prossimo manderà alle stampe Honolulu di Dea Curic, illustratrice croata di strisce erotiche, che segnaliamo in questo contesto perché vive a Milano dal 2005: il suo avventuroso libro vede protagoniste tre donne e un mistero da svelare.

giorgio biferali

In casa Tunué, nella collana diretta da Vanni Santoni, nel 2018 esordirà nel romanzo Giorgio Biferali, nato a Roma nel 1988. Giulio e Silvia, protagonisti de L’amore a vent’anni, abitano nella stessa via, ma si conoscono in facoltà. Lui, cresciuto con due fratelli e genitori che stanno insieme da sempre, vive nel ricordo di amori infantili fatti di sguardi fugaci e imbarazzi; lei, figlia unica, costretta a vivere con una madre che non sopporta, ha varie storie tormentate alle spalle e si sente ormai incapace di legarsi a qualcuno. Una storia d’amore “ambientata in una Roma umorale e capricciosa”, in cui non mancano i segreti…

Mirko Sabatino
Mirko Sabatino

Il 18 gennaio esce per Nottetempo L’estate muore giovane di Mirko Sabatino, classe ’78, pugliese, autore di un romanzo di formazione ambientato in provincia, che ci porta nell’estate del 1963.

Giulia Corsalini
Giulia Corsalini

E sempre Nottetempo a settembre 2018 pubblicherà La lettrice di Checov di Giulia Corsalini, che insegna nel liceo classico Leopardi di Recanati e all’università degli Studi di Macerata. La protagonista del suo libro è una donna ucraina, di lingua russa, che lavora come badante in Italia. Nel suo paese ha lasciato il marito malato e l’amata figlia Katya. Intenzionata a riprendere gli studi umanistici, spinta dall’interesse per Čechov in particolare, inizia a frequentare l’istituto di slavistica dell’Università cittadina. Qui conosce il professore di Lingua e Letteratura russa che le offre un contratto di docenza. E ne resta irretita…

Bramè Transeuropa

Mario Bramè, classe 1973, autore di saggi accademici, traduzioni e curatele, fondatore di Edizioni Melquìades, casa editrice attiva in filosofia della scienza, ma anche batterista e cantante del gruppo di rock psichedelico “Mary Newsletter”, debutta a marzo per Transeuropa con La notte dei ragni d’oleandro. L’editore (che ha affidato le nuove copertine a Maurizio Ceccato) presenta il romanzo (che racconta in modo sorprendente la tragica notte del Bataclan) definendolo “serie antologica” e parlando di un “nuovo genere letterario”.

A cui appartiene anche Sotto il Suo occhio di Giulia Seri, in libreria tra aprile e maggio: una ragazza di provincia si innamora di un giovane fotografo dalle fragili capacità, ma sostenuto nella sua ambizione da un inseparabile amico d’infanzia. Fra i tre si crea un legame pieno di ambiguità e frustrazione, che culmina in una notte di rabbia e di sesso immortalata con il cellulare…

Roberto Camurri, A misura d'uomo

Roberto Camurri, classe ’82, debutta il 25 gennaio per NN con A misura d’uomo, intimo romanzo generazionale, ambientato a Fabbrico, paesino al centro della pianura padana. A giugno toccherà ad Alessio Forgione, con Napoli mon amour. Il protagonista ha trent’anni, vive a Soccavo, cerca lavoro e scrive racconti. Una sera, tra un tempo e l’altro di una partita del Napoli, conosce Nina e si innamora. Ma la speranza di una vita diversa scivola via insieme agli ultimi soldi… entrambi i libri fanno parte della nuova serie NN “Gli Innocenti”, che raccoglie libri che “parlano di identità, passato, casa, lavoro, famiglia, amicizia, guerra, futuro, amore o morte, assumendosi il rischio delle cose vere, presenti…”.

Peppe Millanta (foto di Rossano Di Prinzio)
Peppe Millanta (foto di Rossano Di Prinzio)

Peppe Millanta, di Pescara, ha studiato Drammaturgia e Sceneggiatura all’Accademia Nazionale D’Amico, ed è regista e drammaturgo di numerosi spettacoli teatrali. Il 9 febbraio Neo Edizioni pubblicherà Vinpeel degli orizzonti, un romanzo d’esordio sognante, intriso di delicata umanità. Una favola per adulti che ha per protagonista un bambino.

neo edizioni

A ottobre 2018 sarà in libreria per Voland Guasti, primo romanzo di Giorgia Tribuiani, classe ’85. Dopo la morte del compagno, fotografo di fama internazionale, Giada, la protagonista della storia, ha un insolito cimitero dove “portare i fiori”: la sala di un palazzo adibito alle mostre artistiche dove adesso è esposto il cadavere plastinato dell’uomo, trasformato da artista in opera d’arte da un celebre anatomopatologo,come richiesto nelle sue volontà. L’autrice ha frequentato un laboratorio di scrittura creativa con Stas’ Gawronski e la Bottega di Narrazione di Giulio Mozzi.

Franco Faggiani, già autore di altri libri, è al debutto narrativo per Fazi con La manutenzione dei sensi, un romanzo sul cambiamento, sulla paternità e sulla giovinezza in cui padre e figlio ritroveranno la loro più vera dimensione a contatto con la natura, riappropriandosi di valori come la bellezza.

Franco Faggiani

Fazi pubblicherà anche Di niente e di nessuno di Dario Levantino. L’autore, nato a Palermo nel 1986, insegnante di lettere nelle scuole superiori, ha scritto un romanzo di formazione ambientato nella periferia del capoluogo siciliano.

Laura Fusconi

In primavera sarà la volta di Laura Fusconi, classe ’90, all’esordio con Volo di paglia: la trama ci porta prima agli inizi degli anni Quaranta, per poi fare un balzo temporale di cinquant’anni.

Michele Orti Manara
Michele Orti Manara

Sempre in primavera Racconti edizioni proporrà Il vizio di smettere di Michele Orti Manara, social media manager nel mondo dell’editoria, che ha già pubblicato racconti per riviste come Cadillac, Inutile e L’inquieto. Il suo libro, definito un “secondo esordio”, arriva dopo Topeca (Antonio Tombolini editore).

Marco Marrucci
Marco Marrucci

Dovrebbe intitolarsi Atlante degli uomini immaginari la raccolta di Marco Marrucci che sarà in libreria nell’autunno 2018, al debutto con dieci racconti che assomigliano ai capitoli di un volume geografico che passa in rassegna bizzarrie e curiosità disseminate in ogni angolo del pianeta…

Chiara Lev Mazzetti
Chiara Lev Mazzetti

E veniamo a un’eccezione: un debutto poetico. La casa editrice Atlantide in primavera porterà in libreria la raccolta di Chiara Lev Mazzetti, autrice di un canzoniere contemporaneo d’amore e di riflessione sull’identità. Idealmente, la sua poesia si snoda tra Antonia Pozzi e Patrizia Cavalli.

Alessia Racci Chini
Alessia Racci Chini

Ad aprile Fanucci pubblicherà L’Ottava Confraternita di Alessia Racci Chini, primo volume di una nuova saga fantasy, S.A.M – Scuola Anti Mistero, che riporta alla mente le atmosfere di Hogwarts. L’autrice, attrice e storyteller, ha pubblicato fiabe e racconti ed è appassionata di scrittura e narrativa per ragazzi.

Francesco Gradozzi
Francesco Gradozzi

Sempre ad aprile uscirà per Fanucci Il penalista di Francesco Gradozzi, legal thriller (inizialmente autopubblicato) che richiama i romanzi di John Grisham, scritto da un avvocato, già autore di saggi di diritto.

Nel 2018 due esordi anche per Bonfirraro: Silvia Desario, pugliese, da poco 18enne, in libreria a marzo con L’eterna prigioniera (ambientato tra Parigi, Annecy e Polinesia francese, racconta la ricerca della libertà di tre ragazzze), e Rita Giammarresi, palermitana, in uscita sempre a marzo con Spyros: qui i ricordi del protagonista iniziano a snodarsi nitidamente a partire dalla sua infanzia che si svolge tra gli anni ’20 e gli anni ’30 all’interno del colorito rione del Capo, antico quartiere di Palermo. Le vicissitudini della vita lo portano in collegio, dove impara la sofferenza e capisce quanto sia importante la libertà che assapora solo per poco perché, con lo scoppio del secondo conflitto mondiale, riceve la chiamata alle armi e questo evento lo costringe lontano da casa e dalla Sicilia per quattro lunghi anni…

"Papaya salad"
da “Papaya salad”

Venendo a un’altra eccezione, i graphic novel, non mancheranno ovviamente i debutti, e sarebbe necessaria una selezione a parte, visto il fermento creativo nel settore. Ne citiamo due, in uscita per Bao Publishing: Elisa Macellari, con Papaya salad; e Nova, con Stelle o sparo.

Macellari, illustratrice italo-tailandese, racconta nel suo esordio a fumetti la storia di suo zio Sompong, che negli anni Trenta decise di vedere il mondo e per questo iniziò una carriera diplomatica che avrebbe rischiato di mandarlo in Germania proprio quando stava per scoppiare la Seconda guerra mondiale. Molto meglio l’Italia, dunque… o no? La storia, radicata nella realtà e basata sul racconto in prima persona dell’interessato, è una parabola di realizzazione personale, amore e rifiuto per l’insensatezza della guerra.

 "Stelle o sparo"
da “Stelle o sparo”

Stelle o sparo, invece, parla di due amiche, un’isola, una vacanza terapeutica per ritrovare la forza e la voglia di vivere. Una piccola comunità che le accoglie, la vita come se fossero pirati, il gioco e la realtà che si mescolano e si confondono creando contrasti che curano, che limano l’ansia dei giorni…

 

 

 

 

Commenti