Cosa significhi essere genitori nella società contemporanea, a partire dai dubbi più diffusi tra le mamme e i papà di oggi: ne parla l'ultimo saggio della sociologa Chiara Saraceno

Mamme e papà (il Mulino) di Chiara Saraceno è un saggio dedicato a cosa significa essere genitori oggi, nella società contemporanea.

Come trovare, ad esempio, nella realtà di oggi il giusto equilibrio tra protezione e libertà? Quanto è importante che i ruoli genitoriali si fondino su una chiara distinzione di genere?

Chiara Saraceno, sociologa milanese, che da sempre focalizza la sua attenzione in modo particolare sulle famiglie e le questioni femminili, in Mamme e papà si interroga sui problemi che devono affrontare le mamme e i papà ai nostri giorni e cerca di portare un po’ di chiarezza sulle questioni che oggi appaiono più controverse.

chiara saraceno essere genitori oggi

Essere genitori: un esercizio continuo di acrobazia tra cura della sicurezza e cura della libertà, in un contesto dove gli stereotipi si sommano a cambiamenti tanto veloci quanto poco elaborati. Che cosa significa che i bambini hanno bisogno di un padre e una madre? Davvero le mamme di oggi sono meno brave di quelle del passato? E chi dice che per essere un bravo padre non bisogna lasciarsi andare alla tenerezza? Insomma cosa si intende per “buoni” genitori in un mondo diventato sempre più incerto nelle sue regole e confini?

scuola genitori figli

LEGGI ANCHE – Scuola: ci sono genitori e genitori

Le librerie, i media, i blog, le conversazioni in famiglia e tra amici sono affollate di domande e prescrizioni, in un accavallarsi spesso cacofonico o vagamente colpevolizzante di nostalgie del buon tempo antico, evocazioni di un ritorno alla natura e furori tecnologici. Chiara Saraceno guarda al mestiere di genitore e alle sue sfide attuali, partendo dall’esperienza concreta di madri e padri, smontando stereotipi e ricette troppo facili e riflettendo sui dilemmi posti dalle nuove tecnologie riproduttive.

papà figli videogiochi

LEGGI ANCHE – “Genitori, giocate coi vostri figli ai videogiochi. Non sono il male”

Più che prescrivere a sua volta delle ricette, cerca di individuare qualche filo da seguire, tra i molti dubbi di padri e madri, alla ricerca di un equilibrio tra il dare regole e offrire sostegno, e tra i dilemmi di uomini e donne di fronte al desiderio di un figlio ad ogni costo. Perché il mestiere di genitori oggi è fatto di continue biforcazioni.

genitori scuola chat

LEGGI ANCHE – Scuola, perché va detto basta alle chat tra genitori su Whatsapp

Commenti