Chi uscirà vincitrice, o vincitore, dalla serata finale del premio Campiello 2018, in programma sabato al Teatro La Fenice di Venezia?

Chi uscirà vincitrice, o vincitore, dalla serata finale del premio Campiello 2018, in programma sabato 15 settembre 2018, al Teatro La Fenice di Venezia? La sfida è tra Ermanno Cavazzoni, La galassia dei dementi (La nave di Teseo), Helena Janeczek, La ragazza con la Leica (Guanda, con cui ha da poco vinto il premio Strega); Davide Orecchio, Mio padre la rivoluzione (Minimum Fax); Rosella Postorino, Le assaggiatrici (Feltrinelli) e Francesco Targhetta, Le vite potenziali (Mondadori).

LA SERATA FINALE

La cerimonia conclusiva del premio organizzato dalla Fondazione Il Campiello – Confindustria Veneto verrà trasmessa in diretta televisiva su Rai 5 dalle ore 20.45 e in tutto il mondo attraverso Rai Italia, il canale Rai che si rivolge a decine di migliaia di spettatori in tutto il continente. La conduzione dello spettacolo è affidata a Mia Ceran ed Enrico Bertolino, che dialogheranno con i cinque finalisti di questa edizione del Campiello e seguiranno con loro le fasi delle votazioni. Nel corso della cerimonia si svolgerà infatti lo spoglio delle schede della Giuria dei Trecento Lettori anonimi, che con il loro voto decideranno il vincitore.

Durante la cerimonia verranno premiati anche i vincitori degli altri riconoscimenti previsti dalla Fondazione Il Campiello: il vincitore del Campiello Giovani, annunciato durante la conferenza stampa della mattina al Museo Correr, l’Opera Prima, assegnata a Valerio Valentini per il romanzo Gli 80 di Campo-Rammaglia (Editori Laterza) e il Premio Fondazione Il Campiello, il riconoscimento alla carriera attribuito quest’anno a Marta Morazzoni.

LA STORIA DEL PREMIO

Il Premio Campiello, istituito nel 1962 dagli Industriali del Veneto, è promosso e gestito dalla Fondazione Il Campiello, composta dalle Associazioni Industriali del Veneto e dalla loro Federazione regionale.

 

Commenti