"Per favore, te lo sto chiedendo per favore". "Voi fate come volete, io mangio". "No, non ero ancora nata. Mica sono così vecchia". Con la sua consueta autoironia, su ilLibraio.it la "mamma ribelle" Giada Sundas svela (e spiega cosa nascondono) le 10 frasi più gettonate a casa sua...

Recentemente mi sono accorta che, nella mia quotidianità materna, dico sempre le stesse cose. È come se avessi un frasario preinstallato e un omino nel cervello che mette in riproduzione quella più indicata all’occasione. Neanche devo pensarci, escono fuori da sole come risposta a un impulso esterno. Sono diventata la noiosissima mamma che dice sempre le stesse cose.

Ecco, quindi, le dieci frasi più gettonate a casa mia:

Per favore, te lo sto chiedendo per favore

È una dichiarazione di resa. Te l’ho detto talmente tante volte che come ultima spiaggia tento con le suppliche. Inutile, come la maggior parte di queste frasi, ma è il campanello d’allarme che indica che allo step successivo urlerò come lo zio ubriaco al pranzo di Natale.

Ma dove l’hai vista questa?

È importante utilizzare un tono stupito ma allo stesso tempo inquisitorio, anche se lo sappiamo tutti benissimo dove: da me. Eppure mi stupisco sempre moltissimo quando mia figlia emula un comportamento che non avevo nessuna intenzione di insegnarle.

Te l’ho messa pulita cinque minuti fa CINQUE

A quanto pare le magliette hanno un campo gravitazionale, tutto ciò che che è sugoso viene attirato a loro, soprattutto se il colore del sugo in questione è in netto contrasto con quello della maglia.

No, non ero ancora nata. Mica sono così vecchia

C’è un po’ da lavorare sulla percezione degli anni, qui. Mia figlia crede che da bambina avessi un cucciolo di triceratopo.

Se fossi più ordinata non perderesti tutto

Soprattutto le cose che ho buttato di nascosto.

La prossima volta/poi vediamo

Queste viaggiano sempre separate, altrimenti l’infante coglie il bluff e diventeranno inefficaci in futuro.

Se non tiri bene su la testa certo che ti va l’acqua negli occhi

E ringrazia che gli shampoo di oggi sono tutti occhi friendly, quando ero bambina io mi lavavano col Paraflu.

Ancora così sei?

Santissimo cielo, è mai possibile che per lavare due denti in croce ci vadano quaranta minuti? Ma neanche i cuccioli di squalo bianco ci mettono tanto.

Se Non hai più fame per [alimento salubre] allora non ce l’hai neanche per [alimento insalubre]

Menzogne, ovviamente. Menzogne incoerenti, sappiamo tutti che l’essere umano possiede un apparato digerente apposito per il dessert.

Voi fate come volete, io mangio

Io vi ho chiamato, chi c’è, c’è, chi non c’è si attacca al cappio. Buon appetito.

 

L’AUTRICE – Giada Sundas è una giovane madre molto seguita in rete. Sui social racconta la sua esperienza di “madre imperfetta ma imperterrita” con freschezza e ironia. Il suo romanzo d’esordio, edito da Garzanti nel 2017, si intitola Le mamme ribelli non hanno paura, e racconta la storia di Giada dal giorno in cui la piccola vita di Mya, sua figlia, ha cominciato a crescere dentro di lei. Nel 2018 è uscito il suo secondo, atteso libro, Mamme coraggiose per figli ribelli, in cui l’autrice torna a parlare del mestiere più difficile del mondo: fare la madre. Con la sua inconfondibile vena ironica…

Qui tutti gli articoli di Giada Sundas per ilLibraio.it.

Commenti