Paolo Cioni, editore, traduttore e scrittore, nel romanzo "La verità a pagina 31", racconta una storia di amicizia e amore, un viaggio nei ricordi fatto di sogni infranti, rimorsi e amori smarriti, cercati, dimenticati e mai vissuti fino in fondo...

Quanto è difficile accettare l’idea che possano esistere gli angeli? Nel romanzo La verità a pagina 31 (Elliot), Paolo Cioni racconta una storia di amicizia e amore, che nasce proprio da un libro sugli angeli e da una telefonata che arriva dal passato.

Ennio Fortis, un trentenne libraio, viene segnato così tanto da questi due eventi, che parte per un viaggio nei ricordi, fatto di sogni infranti, rimorsi e amori smarriti.

La verità a pagina 31 Paolo Cioni

Nell’estate del 1993, a Parma, Ennio ritorna con il pensiero agli amici di gioventù, al Collettivo di cui ha fatto parte, alle riprese di un documentario dedicato alla via Emilia e mai finito e, soprattutto, a Raimondo: colui che gli ha mostrato una strada e che gli ha tolto il sonno con le sue idee impalpabili ma incredibili.

È proprio lui a chiamarlo in servizio: deve ritrovare Adele, la sua ex moglie, tornata da chissà dove e che adesso vive in città. Ennio decide di accettare e inizia così un viaggio a ritroso che risveglia il suo amore segreto per quella donna.

Cioni, editore e romanziere, prima per Feltrinelli con il romanzo Ovunque e al mio fianco (2006) e poi per Elliot con Il mio cane preferisce Tolstoj (2016), ha anche tradotto diversi romanzi di Aldous Huxley e Charles Webb.

Commenti