Secondo una serie di ricerche, i libri contribuiscono a migliorare la nostra salute. Ecco in che modo leggere giova al nostro stato fisico e psicologico - L'infografica

Non è una notizia nuova per chi ama leggere, ma ora lo conferma anche un’infografica (ispirata da una serie di ricerche scientifiche) realizzata per il blog The Metamorphosys Journal: i libri fanno bene alla salute e sono tantissimi i motivi per cui leggere migliora il nostro stato sia fisico sia psicologico. Certo, la lettura non si può sostituire a una dieta sana e a uno stile di vita attivo, ma aiuta a raggiungere uno stato di benessere.

Strutturata in capitoli, l’infografica conferma come i libri possono aiutare a vivere meglio. Sei minuti di lettura, infatti, possono ridurre lo stress del 60%, rallentare il battito cardiaco e allentare la tensione muscolare.

Non sono da sottovalutare nemmeno i benefici della lettura sul cervello: espande il lessico, aumenta la concentrazione, migliora la memoria. Inoltre, leggere fa crescere l’empatia verso gli altri e sembra che i lettori abbiano più possibilità di successo nella vita.

I benefici sono molteplici anche per i bambini: bisognerebbe sempre leggere ai propri figli perché, oltre a migliorare il legame con loro, sembra che ascoltare le fiabe da piccoli porti benefici allo sviluppo del cervello.

Non per niente lo scrittore e filosofo statunitense Waldo Emerson disse: “Se incontriamo un uomo dall’intelligenza rara, dovremmo chiedergli che libri ha letto”.


LEGGI ANCHE – Le biblioteche fanno bene alla salute. Ecco perché

Commenti