"Abbiamo deciso di sfidare la crisi e inseguire un sogno". Serena Casini racconta a ilLibraio.it la scelta di aprire una libreria indipendente a Lecco (sabato l'inaugurazione, con Andrea Vitali): "Per vendere i libri bisogna avere buoni librai e belle librerie, luoghi accoglienti e rasserenanti..." - Immagini e particolari

Una storia a lieto fine. Quella di una nuova libreria indipendente che apre, sabato pomeriggio (13 giugno, ndr), nel cuore di Lecco: e come raccontano a ilLibraio.it Serena e Andrea, poco più di 30 anni per entrambi, la scommessa è stata vinta e la nuova libreria è stata allestita in soli 80 giorni (all’inaugurazione della Libreria Volante ci sarà, tra l’altro, lo scrittore di Bellano Andrea Vitali).

La nuova libreria prende il posto del Punto Einaudi di Bruno Biagi, che ha chiuso nei mesi scorsi con il pensionamento del proprietario: “Abbiamo deciso di sfidare la crisi e inseguire un sogno”, ci raccontano gli ideatori.

LibreriaVolante

Serena e Andrea vivono a pochi chilometri da Lecco. Era il marzo scorso quando hanno saputo che la libreria stava chiudendo: “Quegli scaffali si sarebbero svuotati e quei locali sarebbero presto diventati qualcos’altro… ‘Perché non la prendiamo noi?’, ci siamo detti… Non so se quelle parole sono state un’intuizione o un gioco, oppure hanno dato forma al desiderio di fare qualcosa di bello e farlo solo con le nostre forze…”. E così è stato.

Sia Serena, sia Andrea (che alla Libreria Volante ci sarà solo nel finesettimana) lavorano da tempo nell’editoria libraria (lei a Chiarelettere, lui in Rcs). Ed ecco come Serena (che ha anche un passato da libraia) ci spiega la scelta di cambiare mestiere, ma sempre restando nell’ambito dell’amato mondo del libro: “Per vendere i libri bisogna avere buoni librai e belle librerie, luoghi accoglienti e rasserenanti. Inoltre, mi sono resa conto che se fossi davvero diventata libraia, avrei potuto accorciare la filiera: parlare dei libri non più agli agenti, che hanno poi la missione di parlarne ai librai e quelli ai lettori, ma direttamente alle persone, ai singoli lettori, spiegare loro le potenzialità di ogni testo. Saltare i passaggi per andare direttamente al cuore della questione. Perché non farlo?”.

LibreriaVolanteLecco

Sottolinea Andrea: “Se negli Stati Uniti le librerie indipendenti stanno avendo la loro rivincita, forse anche qui è giunto il momento di sfidare la crisi e farlo con un progetto ‘indipendente’ che metta insieme un format antico come uomini e libri con le risorse che il presente ci offre. Alla base la passione. Se penso che nel 1929 Valentino Bompiani ha aperto la sua casa editrice, non vedo perché noi non dovremmo avere lo stesso coraggio e la stessa fiducia in noi stessi…”. E aggiunge: “E’ stato bello pensare insieme all’allestimento, aiutare Serena a parlare con i fornitori, scegliere il catalogo e come sistemare le novità. E provare ad affiancare alcune buone bottiglie di vino ai libri, perché sono mondi che si parlano, e chi legge bene spesso vuole anche bere bene. Se dal gusto arriviamo al tatto si capisce perché anche le terrecotte si fanno spazio tra gli scaffali: piccoli oggetti e fioriere prodotte a mano in terra toscana. Si fanno cose belle nella terra di Dante che forse non tutti conoscono ma tutti meritano…”.

LibreriaVolante

Anche la Libreria Volante parteciperà a Letti di Notte

E veniamo così alla nuova libreria che sta per aprire: “80mq, un’ampia scelta di narrativa, un settore di saggistica attento e impegnato, e una ‘stanza tutta per loro’: uno spazio piccolo ma interamente dedicato ai bambini, illustrato da Alice Beniero, una sorta di libreria nella libreria”, spiegano con entusiasmo i fondatori. “Abbiamo connessione wi-fi per tutti, spazi dedicati alla lettura, servizi come i libri a domicilio, tessere ‘paga la mamma’, reading spa, liste nozze… ma anche corsi di scrittura per grandi e piccoli, corsi di lettura e gruppi di lettura. E incontri dentro e fuori la libreria, con gli scrittori ma anche con chi i libri li fa: gli editor e gli editori, i grafici, i redattori”. Il sogno è appena cominciato.

LEGGI ANCHE:

La libreria itinerante (si sposta con l’Ape…) – La storia


In Campania apre una libreria dove non ce n’era una da 10 anni – La storia


Nella provincia pugliese una libreria cerca di costruire una vera “comunità di lettori”

Commenti