Da "Il presidente è scomparso", thriller scritto a quattro mani da Bill Clinton e James Patterson, all'esordio di Carmen Mola, pseudonimo dietro cui si cela un’autrice o un autore sconosciuto, protagonista in Spagna: ecco i bestseller internazionali di giugno

Con una tiratura iniziale di oltre due milioni di copie nei soli Stati Uniti e un’imponente copertura mediatica, The President is missing è senza dubbio la novità più importante del mese e uno dei casi editoriali dell’anno.

E come potrebbe essere altrimenti, visti gli autori? Il thriller – presentato come una storia mozzafiato ambientata ai vertici del potere mondiale – è stato scritto a quattro mani dall’autore più venduto al mondo, James Patterson, e da un ex presidente degli Stati Uniti, Bill Clinton.

Se la trama è quella del thriller “classico” – un paese minacciato da un complotto terroristico internazionale – decisamente inconsueta è la vista della Casa Bianca “dall’interno” e la possibilità di vivere in tempo reale attraverso gli occhi di un presidente le enormi pressioni, le decisioni lampo, i rapporti con lo staff e con i leader mondiali.

Pubblicato in Italia da Longanesi, Il presidente è scomparso è entrato al 1° posto negli Stati Uniti e nel Regno Unito e al 6° in Germania e nei Paesi Bassi.

Spigolando tra le altre novità di narrativa, segnaliamo in Germania Das Feld (1°) dello scrittore viennese Robert Seethaler, un romanzo sull’inafferrabilità delle vite umane, ciascuna diversa e connessa a quelle degli altri.

Attraverso i racconti di vari personaggi – un uomo caduto nel gioco d’azzardo; una donna che ha avuto decine di uomini, ma solo uno l’ha amata; un’altra che è stata tenuta per mano dal marito per tutta la vita – l’autore dipinge il ritratto di una piccola città e dell’umana convivenza.

Di Seethaler sono disponibili in italiano Il tabaccaio di Vienna (Rizzoli) e Una vita intera (Neri Pozza).

Nei Paesi Bassi è appena uscito il nuovo romanzo di Hendrik Groen, famoso in tutto il mondo per le avventure in casa di riposo del “Club dei vecchi ma non (ancora) morti” raccontate in Piccoli esperimenti di felicità e Fin qui tutto bene (Longanesi).

Con il consueto umorismo e capacità di osservazione, l’autore racconta in Leven en laten leven (“vivi e lascia vivere”, 2°) le vicissitudini di Arthur Ophof, ormai prossimo ai cinquant’anni, la cui vita è diversa da come aveva immaginato.

Invece di fare viaggi spettacolari in luoghi lontani, trascorre ore bloccato nel traffico. Il suo logoro matrimonio senza figli e il quartiere family-friendly senza auto non sono particolarmente entusiasmanti o emozionanti. Il venerdì pomeriggio con i suoi tre migliori amici è il momento clou della settimana.

Ma quando il suo datore di lavoro è tristemente costretto a licenziarlo e Arthur riesce a ottenere una buona liquidazione, si aprono prospettive inaspettate di una vita completamente nuova.

Tom Fletcher è un cantante e chitarrista britannico, membro della band dei McFly. Alla carriera musicale ha da poco affiancato quella di scrittore. Dopo il successo del suo primo libro per ragazzi – The Christmasaurus, pubblicato in Italia da De Agostini –  torna ora in libreria con il primo episodio, scritto insieme alla moglie Giovanna, di Eve of Man (7°), una trilogia distopica per giovani adulti.

Eva ha sedici anni, ed è la prima ragazza nata in cinquant’anni. Finora è stata tenuta lontana dal sesso opposto, ma è arrivato il momento di affrontare il proprio destino. Tre maschi sono stati selezionati per lei, il futuro dell’umanità è nelle sue mani. Ha sempre accettato la sua sorte, finché non ha incontrato Bram. Adesso vuole la libertà di controllare la propria vita. Ma come è possibile scegliere tra l’amore e il futuro della razza umana?

Qualcuno l’ha definita la Elena Ferrante spagnola: parliamo di Carmen Mola, pseudonimo dietro cui si cela un’autrice o un autore sconosciuto. La novia gitana (10°) è il suo libro d’esordio, già definito un caso letterario. Un thriller brutale dal ritmo serrato scritto con tale maestria da indurre il sospetto che non si tratti di un’opera prima.

La storia, ambientata a Madrid, inizia con la scomparsa, subito dopo la festa di addio al nubilato, di Susana Macaya, figlia di uno zingaro ma cresciuta al di fuori dell’ambiente gitano. Due giorni dopo, la ragazza viene ritrovata morta.

Potrebbe essere un omicidio come tanti altri, se non fosse che la vittima è stata torturata durante un atroce e insolito rituale e che sua sorella Lara ha subito un destino identico sette anni prima, anche lei alla vigilia del matrimonio.

Le indagini vengono affidate alla veterana Elena Blanco, donna solitaria e particolare, che dovrà penetrare nel mondo degli zingari che hanno rinunciato ai loro costumi per integrarsi nella società, e in quello di chi non glielo perdona.

Spostiamoci negli Stati Uniti per un altro libro d’esordio che sta facendo parlare di sé: There There (7°) di Tommy Orange, membro iscritto delle tribù Cheyenne e Arapaho dell’Oklahoma, nato e cresciuto a Oakland. Proprio lì è ambientato il suo romanzo che ha per protagonisti dodici indiani urbani diretti allo stadio di baseball per celebrare il Big Oakland Powwow.

Attraverso le loro esperienze, l’autore affronta la storia complessa e dolorosa di un popolo che vive in una terra che contemporaneamente è sua e gli è stata rubata, a cui appartiene e non appartiene. Persone che conoscono il suono dell’autostrada meglio di quello dei fiumi, il fischio del treno meglio dell’ululato dei lupi, l’odore del gas, dell’asfalto bagnato e della gomma bruciata meglio di quello dei cedri, della salvia e del pane fritto.

Tra i titoli di non-fiction, segnaliamo in Francia il Petit manuel de résistance contemporaine (9°) di Cyril Dion, scrittore, regista e militante ecologista.

In questo manuale pratico e incisivo affronta il tema del collasso ecologico, catastrofico come una guerra mondiale. E come allora le persone erano entrate nella resistenza contro la barbarie nazista, così oggi è necessario resistere alla logica che sottende questa distruzione massiva e frenetica dei nostri ecosistemi. Una logica difficile da afferrare, che agisce sia fuori che dentro di noi, alla quale ci si può opporre solo coniugando l’impegno sociale con la trasformazione interiore.

Christopher Schacht ha soltanto 19 anni e ha appena finito il suo apprendistato quando decide di realizzare un’idea pazza: viaggiare da solo in tutto il mondo con soli 50 euro. Facendo affidamento unicamente sulla propria cordialità, flessibilità, fascino e voglia di lavorare, ha viaggiato per 4 anni in 45 paesi senza aereo, senza hotel, senza carta di credito, percorrendo 100.000 chilometri a piedi, in autostop e in barca a vela, svolgendo i lavori più diversi.

In Mit 50 Euro um die Welt (4° in Germania) racconta le sue incredibili esperienze, rivelando ciò che ha imparato sulla vita, l’amore e Dio, descrivendo incontri toccanti e bizzarri, spiazzando il lettore con intuizioni che non si trovano in nessuna guida turistica.

Diversamente avventurosa e “maschia” l’esperienza di Ant Middleton. In First Man In: Leading from the Front (1° nel Regno Unito), l’ex soldato britannico, avventuriero e presentatore televisivo (è stato istruttore capo nella serie TV SAS: Who Dares Wins) condivide le lezioni principali che ha appreso nel corso della sua affascinante vita, dal duro addestramento nelle forze speciali alla morte prematura del padre.

E di lezioni di vita apprese con umiltà e fatica a partire dai propri fallimenti parla anche Bobby Bones in Fail Until You Don’t: Fight Grind Repeat (3° negli Stati Uniti). In questo libro il noto conduttore radiofonico – “l’uomo più potente della country music” secondo Forbes – suggerisce idee e motivazioni per realizzare i propri sogni anche quando tutto sembra opporsi e gli insuccessi pesano come macigni.

Nosotras. Historias de mujeres y algo más (9° in Spagna) è una nuova edizione del bestseller di Rosa Montero Historias de mujeres, pubblicato 24 anni fa, ampliato con 90 nuovi brevi ritratti di donne che evidenziano il contributo femminile in tutti i campi della vita collettiva.

Tra i libri dell’autrice tradotti in Italiano segnaliamo La pazza di casa e In carne e cuore, entrambi pubblicati da Salani.

Concludiamo con la Cina, dove è uscita una serie di fumetti storici da leggere in 30 minuti. Grazie a disegni a mano combinati con aneddoti spiritosi inquadrati in una struttura chiara, i lettori possono imparare la storia divertendosi.

Finora sono usciti due volumi dedicati alla storia cinese – il primo firmato da Er Hunzi, il secondo da Chen Lei – e un volume dedicato alla storia mondiale, sempre di Chen Lei.

Qui le classifiche mensili con i bestseller in Francia, Germania, Cina, Regno Unito, Svezia, Spagna, Usa e…

nota: dal 1985 Informazioni Editoriali, che fa parte del gruppo Messaggerie Italiane, è leader in Italia nella realizzazione e nella gestione di database bibliografici, nonché nella fornitura di servizi informativi per il mondo del libro. È anche editrice del portale iBUK, da cui sono tratte queste classifiche internazionali.

Commenti