Prenderci cura di noi è importante e, a volte, basta veramente poco per riuscire a migliorare le nostre giornate. Ecco quindi qualche suggerimento di lettura che vi darà spunti per iniziare a dedicarvi di più a voi stessi: dalla skin care al decluttering, passando per l'armocromia e la scoperta del vostro corpo

Ci sono dei periodi della vita in cui non ci sentiamo bene con noi stessi: siamo stanchi, affaticati, nervosi e ci sembra di non riuscire a ritagliarci il tempo per fare quello che più ci piace. Ognuno ha il proprio metodo per coccolarsi e prendersi cura di sé: c’è chi si dedica alla lettura di un libro, chi ama fare trekking in mezzo alla natura, chi si nasconde in un cinema e chi si toglie qualche sfizio andando a fare shopping in centro.

Insomma, qualche volta, è importante fare qualcosa che ci faccia stare bene, e anche i gesti più piccoli si possono rivelare essenziali per aiutarci a migliorare, almeno un po’, le nostre giornate. Chissà, magari per riprendersi dopo ore di lavoro sfibrante basta accendere una candela e farsi una maschera rilassante; oppure è sufficiente fare un bel respiro e indossare un abito che ci permetta di sentirci a nostro agio per affrontare l’ansia di un colloquio. Sembra poco, è vero, ma si sa, sono i dettagli a fare la differenza.

Ecco quindi qualche suggerimento di lettura che vi darà spunti per iniziare a prendervi cura di voi: dalla skin care al decluttering, passando per il restyling e la scoperta del proprio corpo.

Beauty secrets di Miin Cosmetics S.L

Libri per prenderci cura di noi miin

Tutti pazzi per la skin care: sono sempre di più le persone (donne e uomini, soprattutto tra i più giovani) che si dedicano alla cura della propria pelle, considerandolo un rituale di cui non poter fare a meno. Per eseguire al meglio la pulizia del viso, oltre ai classici consigli di dermatologi ed estetiste, esistono sul web numerosi tutorial che mostrano, passo dopo passo, tutti i prodotti e gli step dell’arte del layering (che consiste nel sovrapporre più prodotti sul viso, sia per detersione, sia per idratazione).

In ogni caso, quando si parla di skin care non si può non nominare la Corea, perché in questo paese la cosmesi è vera e propria cultura, che fonde una tradizione millenaria con tecnologie all’avanguardia. Ma come impadronirsi dei segreti di questo mondo?

Beauty secrets (Vallardi, traduzione di Sara Cavarero) ci porta alla scoperta di un’idea nuova di bellezza, in cui la cura di sé è anche un piacere. Ricco di consigli, istruzioni e suggerimenti, il manuale scritto da Lilin Yang, Leah Ganse e Sara Jiménez – fondatrici del celebre marchio Miin Cosmetic – svela ai lettori come prendersi cura della propria pelle, spiegando che la cosmetica va al di là del semplice utilizzo di prodotti di estetica: è uno stile di vita, una filosofia che permette di stare meglio con se stessi e con gli altri. In fondo, potrebbero bastare pochi minuti, ogni giorno, per essere felici.

Armocromia di Rossella Migliaccio

Se non avete mai sentito parlare di armocromia, preparatevi: diventerà la vostra nuova ossessione. Si tratta di una disciplina teorizzata alla fine degli anni ‘30 con la nascita del cinema a colori, che si occupa di studiare il colore per valorizzare l’immagine delle persone.

La consulente e fondatrice dell’Italian Image Institute Rossella Migliaccio, considerata una vera e propria celebrità sui social, in particolare Instagram, dov’è seguita da più di 105mila follower, la spiega con semplicità e leggerezza nel suo libro Armocromia (Vallardi), in cui dispensa consigli per migliorare il proprio look e trovare il proprio stile. Ma anche per migliorare la propria vita, perché, come sottolinea accuratamente tra le pagine del manuale, molto spesso quello che indossiamo condiziona anche il nostro modo di essere.

Grazie a Rossella Migliaccio, i lettori riusciranno a identificare la propria palette di colori, a riconoscere le tonalità amiche e a scoprire le sfumature che possono far risaltare la propria bellezza e la propria armonia interiore.

Vengo prima io. Guida al piacere e all’orgasmo femminile di Rossi Roberta e Balducci Giulia

vengo prima io roberta rossi

Prendersi cura di sé significa anche imparare a conoscersi, per capire quello che ci piace e ci fa sentire realizzati. Inevitabile dire che questa scoperta passa anche attraverso il corpo: va proprio in questa direzione Vengo prima io (Fabbri Editore), un libro corale, rivolto a tutte quelle donne che desiderano iniziare a prendere maggior confidenza con se stesse.

È in pratica una sorta di manuale che esplora la sessualità femminile, per guidare le lettrici – anche grazie a indicazioni concrete – a godersi pienamente (da sole o in coppia) il sesso. C’è chi non è sicura di aver mai raggiunto l’orgasmo; chi è alle prime esperienze e vuole scoprire cosa la soddisfa davvero; chi in coppia non sa come esprimere i propri desideri; chi dopo il parto fatica a ritrovare il piacere; chi in menopausa vive grossi disagi; chi prova dolore; chi soffre per una quotidianità di lungo corso; chi è curiosa di sperimentare nuove strade: ecco Vengo prima io è la risposta per chi, ogni tanto, si domanda: “Ma succede solo a me?”.

Food Pharmacy di Mia Clase e Lina Nertby Aurell

Parliamo invece di cibo e di diete equilibrate, perché lo sappiamo tutti che se si vuole condurre una vita serena non si può trascurare l’aspetto alimentare. Quindi è ora di fare qualcosa di buono per il nostro intestino, perché seguire un regime alimentare sano previene le malattie, regala energie e contribuisce al nostro benessere complessivo. Food Pharmacy (Vallardi, traduzione di Anna Grazia Calabrese) fornisce non solo tutte le informazioni per mantenere in salute la flora intestinale e rafforzare il sistema immunitario, ma anche tante ricette per abbassare il livello degli zuccheri nel sangue e tenere alto l’umore.

Il magico potere del riordino di Marie Kondo

E ora passiamo all’ordine e alla bellezza che sono fuori di noi, perché è vero: trovare un equilibrio interiore è fondamentale per stare bene, ma anche ciò che ci circonda può condizionare il nostro umore. Soprattutto se rispecchia, in un certo senso, il nostro stato interiore. Per questo eliminare tutti gli oggetti superflui che sono nelle nostre case – il cosiddetto decluttering – può rappresentare una vera e propria liberazione, un’attitudine in grado di trasformare il nostro approccio alla vita.

Molti avranno già sentito parlare del rivoluzionario metodo Kon Mari, secondo cui organizzare e gestire i propri spazi domestici aumenta la fiducia in se stessi, libera la mente, solleva dall’attaccamento al passato e valorizza le cose importanti. Diventato un vero e proprio bestseller, tanto che Netflix ne ha acquistato i diritti per produrre la serie Facciamo ordine con Marie Kondo,  Il magico potere del riordino (Vallardi, traduzione di Francesca Di Berardino) è un libro che ci rivela come condurre una vita ordinata ed efficiente possa avere dei risvolti positivi anche sulla nostra emotività e spiritualità.

Il caos degli oggetti inutili soffoca non solo le nostre case, ma anche le nostre anime. Bisogna imparare a sbarazzarsi di tutto ciò che non trasmette emozioni, perché solo così potremo essere davvero consapevoli e felici. La vita vera, per la guru del cleaning Marie Kondo, comincia dopo aver riordinato.

Commenti