Dal 1966 il Bologna Ragazzi Award rappresenta uno dei più ambiti riconoscimenti internazionali per il mondo dell’editoria per ragazzi. Ecco i migliori libri per bambini e ragazzi "dal punto di vista del progetto grafico-editoriale" (ben 1354 i testi candidati quest'anno, provenienti da 42 Paesi)

Dal 1966 il Bologna Ragazzi Award rappresenta uno dei più ambiti riconoscimenti internazionali per il mondo dell’editoria per ragazzi: il Premio – che, come sottolinea il comunicato finale “intende riconoscere i libri migliori dal punto di vista del progetto grafico-editoriale” – è diventato uno dei più importanti trampolini di lancio internazionali grazie all’attenzione mediatica riservata ai vincitori durante la Bologna Children’s Book Fair, che si terrà quest’anno dal 3 al 6 aprile nei padiglioni di Bologna Fiere.

Anche quest’anno l’adesione da parte degli editori è stata alta: 1354 libri provenienti da ben 42 Paesi. Quattro le categorie principali giudicate da una prestigiosa giuria internazionale e specializzata – formata da Marwa Obaid Rashid Al Aqroubi (presidente UAEBBY, UAE), Julia Eccleshare (Children’s Books Editor, The Guardian, Gran Bretagna), Paula Jarrin (libraia specializzata, Spagna), Guido Scarabottolo (illustratore, Italia) e Tomáš Klepoch (illustratore, Slovacchia): Fiction, Non Fiction, New Horizons e Opera Prima.

A ogni edizione gli editori propongono per il premio le loro migliori produzioni: il Bologna Ragazzi Award è infatti “un prezioso stimolo per autori, illustratori ed editori a perseguire quell’alta qualità artistica e letteraria che soprattutto i libri per l’infanzia devono avere”.

Sempre nel bilancio finale si legge che “in questa edizione del premio emerge sempre più il coraggio degli editori nell’investire sui nuovi talenti esordienti: ricchissima la proposta di Opera Prima a livello internazionale. Ritorna l’attenzione ai sentimenti dei bambini: emozioni, paure, cambiamenti dell’infanzia al centro di moltissimi libri. Anche quest’anno invece si riconferma l’esigenza del racconto dell’attualità: le storie dei bambini rifugiati, dei migranti e delle guerre continuano a essere protagoniste di moltissime proposte in tutto il mondo”.


LEGGI ANCHE – Come promuovere la lettura a scuola? Una guida per gli insegnanti 

FICTION: 

Da sempre i picture-book rappresentano la sezione più ricca del BRAW. Vincitore della sezione Fiction 2017 è A Child of Books di Sam Winston e Oliver Jeffers, edito da Walker Books (Gran Bretagna).

FICTION: MENZIONI SPECIALI

Un Jardín testo di Isidro Ferrer e María José Ferrada, illustrazioni di Isidro Ferrer, edito da A buen paso, Mataró, (Spagna).

Still Stuck testo di Shinsuke Yoshinsuke e illustrazioni di Shinsuke Yoshitake , edito da Bronze Publishing (Giappone).

Jeg Rømmer (I’m Out of Here) testo e illustrazioni di Mari Kanstad Johnsen, edito da Gyldendal Norsk Forlag (Norvegia).

Teeth Hunters testo e illustrazioni di Wonhee Jo, edito da Iyagikot (Corea del Sud).

NON FICTION

Vincitore della sezione Non Fiction 2017 è The Wolves of Currumpaw testo e illustrazioni di William Grill, edito da Flying Eye Books (Gran Bretagna).

NON FICTION: MENZIONI SPECIALI

Planète Migrants testo di Sophie Lamoureux, illustrazioni di Amélie Fontaine, edito da Actes Sud (Francia).

Les Mondes Invisibles des Animaux Microscopiques testo e illustrazioni di Hélène Rajcak e Damien Laverdunt, edito da Actes Sud (Francia).

Anatomie testo di Jean-Claude Druvert, illustrazioni di Hélène Druvert, edito da De La Martinière Jeunesse (Francia).

Spellbound testo e illustrazioni di Maree Coote, edito da Melbournestyle Books (Australia).

NEW HORIZONS: VINCITORE

Sezione dedicata a Paesi dalle editorie emergenti, vede vincitore – tra le oltre 80 candidature arrivate quest’anno – il libro La mujer de la guarda, testo di Sara Bertrand, illustrazioni di Alejandra Acosta, edito da Babel Libros (Colombia).

La Mujer de la guarda

NEW HORIZONS: MENZIONI SPECIALI

Cuéntame testo e illustrazioni di Ana Palmero Cáceres, edito da Ediciones Ekaré (Venezuela).

El Camino de Marwan testo di Patricia de Arias, illustrazioni di Laura Borràs, edito da Editorial Amanuta (Cile).

OPERA PRIMA

Sezione nata per mettere in luce i migliori debutti, di anno in anno si arricchisce di proposte grazie al lavoro delle scuole di illustrazione più note al mondo e all’attenzione degli editori sempre in cerca di nuovi talenti. Vincitore della sezione Opera Prima 2017 è The Museum of Me testo e illustrazioni di Emma Lewis – artista selezionata anche per la Mostra Illustratori di questa edizione – edito da Tate Publishing (Gran Bretagna).

The Museom Of me

OPERA PRIMA: MENZIONI SPECIALI

Max et Marcel testo e illustrazioni di Alice Meteignier, edito da Éditions MeMo (Francia).

Contes au Carré testo e illustrazioni di Loïc Gaume, edito da Éditions Thierry Magnier (Francia).

Les Farceurs testo e illustrazioni di Anne-Hélène Dubray, edito da L’Agrume (Francia).

Un Grand Jardin

LA NUOVA CATEGORIA BOOKS & SEEDS

Il 2015 fu l’anno di Expo Milano e del suo tema “Nutrire il pianeta, Energia per la vita”. Per questa occasione il Bologna Ragazzi Award presentò Books & Seeds/Libri & Semi, una speciale sezione del premio che aveva lo scopo di dar risalto ai libri per ragazzi dedicati ai temi dell’esposizione universale, pubblicati in tutto il mondo negli ultimi cinque anni. Oggi a Bologna sta per nascere FICO Eataly World e in collaborazione con questa nuova realtà, Bologna Children’s Book Fair ha deciso di rendere permanente questa categoria del suo storico Premio, con la finalità di dare riconoscimento anno dopo anno all’eccellenza dell’editoria internazionale su questi temi, nonché di far crescere nel tempo una grande biblioteca dedicata ai giovani lettori che da tutto il mondo arriveranno a Bologna per visitare il parco. Le proposte per questa categoria sono state valutate da una giuria speciale di esperti, in collaborazione con la giuria internazionale del BRAW. Il vincitore della categoria Books & Seeds è Un Grand Jardin testo di Gilles Clément, illustrazioni di Vincent Gravé, edito da Cambourakis (Francia).

BOLOGNA RAGAZZI AWARD SEZIONE SPECIALE LIBRI D’ARTE

Anche per questa edizione, il Premio dedica la propria categoria speciale all’approfondimento di un tema di particolare attualità: per il 2017 sono stati invitati tutti gli espositori a presentare le opere pubblicate negli ultimi dieci anni sulla scoperta dell’Arte, della sua storia, del suo presente. Una categoria speciale del premio per mettere in risalto l’attenzione e l’impegno che molti editori, in tutto il mondo, ripongono in questo genere di libri. L’arte è universale e l’editoria per ragazzi ha il grande merito di tutelare, preservare, diffondere la conoscenza del patrimonio artistico dell’umanità. Il vincitore di questo speciale Premio è Cloth Lullaby – the woven life of Louise Bourgeois testo di Amy Novesky, illustrazioni di Isabelle Arsenault, edito da Abrams (USA).

Cloth Lullaby

SEZIONE SPECIALE LIBRI D’ARTE: MENZIONI SPECIALI

Le Lutin des Arts testo e illustrazioni di Chiara Carrer, edito da Éditions La Joie de Lire, (Svizzera).

Jak se dělá galerie (How to Make a Gallery) testo di Ondřej Chrobák, Rotislav Koryčánek e Martin Vaněk, illustrazioni di David Böhm e Jiří Franta, edito da Moravská Galerie (Repubblica Ceca).

The Gift testo e illustrazioni di Page Tsou, edito da Taipei Fine Arts Museum (Taiwan).

Książka Do Zrobienia (The Book To Be Made) testo e illustrazioni di Aleksandra Cieślak, edito da Wydawnictwo Dwie Siostry (Polonia).


LEGGI ANCHE – Come far innamorare i ragazzi della lettura? I consigli  

Commenti